/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 06 giugno 2020, 18:37

Ospedale di Cairo, il PD valbormidese: "E se la strada giusta fosse quella dell'ospedale d'area disagiata?"

"Per anni ci hanno raccontato che la privatizzazione era l'unico via per riaprire. Tardive ora le richieste del sindaco Lambertini"

Ospedale di Cairo, il PD valbormidese: "E se la strada giusta fosse quella dell'ospedale d'area disagiata?"

Ha smosso decisamente le carte in tavola per quanto riguarda il futuro dell'ospedale di Cairo Montenotte la sentenza di ieri del Tar che blocca di fatto, per il momento, il processo di privatizzazione del nosocomio valbormidese.

"È di ieri la notizia che il TAR ha accolto il ricorso presentato dal Policlinico di Monza, fermando nuovamente il processo di privatizzazione dell'ospedale di Cairo tanto voluto da chi governa in Regione. Ci fa piacere, finalmente, che anche il sindaco di Cairo si sia reso conto che la strada della privatizzazione sia di difficile attuazione. Peccato, però, che tutte le volte che abbiamo cercato di farglielo capire, siamo sempre solo stati accusati di polemizzare e strumentalizzare".

Ad affermarlo è la sezione del PD di Cairo, che con una nota si rivolge al sindaco Lambertini, ricordando vecchie discussioni mai dimenticate: "A quanto pare, visto quello che sta accadendo, la nostra non era né polemica né strumentalizzazione ma timori fondati. Ora è inutile che Lambertini chieda che alla Val Bormida venga ridato un ospedale all'altezza anche attraverso una strada alternativa alla privatizzazione. Invece di appoggiare per anni la politica di privatizzazione della Regione, tali garanzie e tali richieste andavano fatte ben prima, non ora". 

"Si è già dimenticato che sarebbe esistita anche la possibilità di riaprire il Pronto Soccorso pur mantenendo l'ospedale pubblico attraverso il riconoscimento d'ospedale d'area disagiata? Si è già dimenticato che la mozione a riguardo era stata bocciata dalla maggioranza in Regione perché più interessata alla privatizzazione?". Questo si chiedono i dem. 

"Per il riconoscimento tra l'altro erano state raccolte delle firme, ben 18000 - ricordano dal PD -, ed era stato approvato dalla maggior parte dei Comuni valbormidesi. Ecco questa potrebbe essere la strada alternativa alla privatizzazione che potrebbe essere riproposta a tutela del nostro ospedale".

"Purtroppo per anni l'assessore alla Sanità Viale è venuta a Cairo a raccontarci che privatizzare sarebbe stato l'unico modo per riaprire l'ospedale di Cairo. Peccato che l'amministrazione cairese non solo ci ha creduto ma l'anche appoggiata e purtroppo questi sono i risultati" concludono.

Comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium