/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 29 giugno 2020, 12:04

Noli, spiagge libere e servizi ai turisti: la minoranza presenta una mozione

I gruppi di opposizione chiedono la riapertura di docce e servizi, oltre alla sistemazione di alcuni tratti di arenile ad oggi in apparente stato di incuria

Noli, spiagge libere e servizi ai turisti: la minoranza presenta una mozione

Sono tornati a rianimarsi con una certa frequenza le spiagge della riviera ligure, da ponente a levante, e Noli non ha fatto eccezione.

A destare qualche perplessità da parte di turisti e non è stata però la scelta dell'amministrazione comunale di non consentire, per il momento, l'accesso alle docce nelle spiagge libere e ai servizi igienici pubblici. 

Decisioni che non hanno trovato il parere favorevole della minoranza, che ha presentato una mozione a firma dei consiglieri Alessandro Fiorito, Marina Gambetta e Marino Pastorino da discutersi nel prossimo consiglio comunale.

La prima richiesta riguarda la riapertura delle docce e dei servizi igienici presenti nel sottopassaggio che attraversa l'Aurelia in prossimità del Comune: "Stiamo perdendo clienti - affermano dai banchi dell'opposizione - perchè abbiamo già visto che, dopo essere venuti nei primi weekend dopo la riapertura, qualcuno ha lamentato la mancanza delle docce e non è più tornato. Pensiamo ad esempio ai motociclisti nel fine settimana, i quali dopo il viaggio con indosso le tute e un tuffo in mare devono rivestirsi senza potersi lavare, ma anche gli stanziali che da tempo vengono nelle spiagge libere".

L'unica alternativa per potersi liberare dal salino resta quindi quella di "approfittare" della disponibilità data dagli stabilimenti balneari: "Va garantito anche questo servizio, nonostante la disponibilità dei privati che mettono a disposizione i loro servizi" aggiunge la minoranza.

Non solo la fruibilità dei servizi accessori al litorale viene criticata. Pure la gestione stessa di alcuni tratti di litorale non è considerata adeguata dall'opposizione: "Tutte le spiagge, ormai a stagione pienamente avviata, dovrebbero avere un certo decoro. In particolare in zona Nereo, al confine con Spotorno. Un paese turistico non può permettersi a luglio, spiagge in uno stato indecoroso" concludono i consiglieri Fiorito, Gambetta e Pastorino.

Mattia Pastorino

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium