/ Loanese

Loanese | 02 luglio 2020, 14:28

Loano, entrano nel vivo le celebrazioni per la festa del 2 Luglio

A causa dell'emergenza sanitaria quest'anno la processione per le vie della città non si avrà luogo. Tuttavia, la confraternita delle Cappe Turchine ha deciso di “ovviare” al problema organizzando una processione “virtuale”

Loano, entrano nel vivo le celebrazioni per la festa del 2 Luglio

Entrano nel vivo le celebrazioni sacre per la festa della Madonna della Visitazione del 2 luglio a Loano.

Come da tradizione, ieri sera presso l'oratorio di Nostra Signora del Santissimo Rosario (conosciuto anche come “delle Cappe Turchine”) si è tenuta la consueta veglia di preparazione alla festa vera e propria, in programma proprio il 2 luglio.

A causa dell'emergenza Covid-19, anche la veglia si è tenuta “a ranghi ridotti”. I fedeli hanno evitato di creare assembramenti e hanno mantenuto in ogni momento le ormai ben note distanze sociali. Le difficoltà, però, non hanno fatto desistere una consorella di 90 anni, che da sempre partecipa in prima persona alle celebrazioni.

Come noto, sempre a causa dell'emergenza sanitaria quest'anno la processione per le vie della città non si avrà luogo. Tuttavia, la confraternita delle Cappe Turchine ha deciso di “ovviare” al problema organizzando una processione “virtuale” che segue il consueto percorso della cassa e dei crocifissi in centro storico e sul lungomare.

Il progetto, a cura del fotografo loanese Alessandro Gimelli, prevedeva di stampare una serie di fotografie (storiche e in bianco e nero oppure a colori e legate a processioni più recenti) e di esporle in corrispondenza dei punti nei quali sono state realmente scattate. Al progetto hanno partecipato anche i commercianti loanesi, invitati a ospitare una o più fotografie nelle vetrine dei loro negozi.

Le immagini resteranno esposte fino al 3 luglio. Altre gigantografie sono state posizionate nei tre principali punti del percorso: in piazza Italia (all'uscita della cassa), presso al Casetta dei Lavoratori del Mare sulla passeggiata (dove viene effettuato il “saluto” al mare) e nella piazza della stazione (dove avviene la “benedizione”).

Il 2 luglio alle 21 in San Giovanni, infine, è in programma la messa officiata da monsignor Antonio Suetta, vescovo della diocesi di Ventimiglia-Sanremo, a cui parteciperanno le autorità cittadine ed i rappresentanti delle associazioni del territorio. 

Comunicato Stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium