/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 02 agosto 2020, 10:50

Albenga, ecco l'elenco delle misure messe in campo per emergenza covid. Munì: "Un lavoro di cui andare fieri"

Il consigliere di Italia Viva: "Un’operazione davvero virtuosa e di buona politica che dimostra una volta ancora la volontà dell’amministrazione di lavorare sempre esclusivamente nell’interesse cittadino"

Albenga, ecco l'elenco delle misure messe in campo per emergenza covid. Munì: "Un lavoro di cui andare fieri"

"Grazie all’ultimo assestamento di bilancio presentato dall’assessore Silvia Pelosi, si delinea più chiaramente l’elenco delle misure eccezionali messe in campo dall’amministrazione del sindaco Tomatis, per far fronte all’emergenza covid e sostenere i cittadini e l’economia del territorio". Così Vincenzo Muni, consigliere comunale di Italia Viva del comune di Albenga, a nome dell'amministrazione comunale.

"Durante l'ultima seduta del Consiglio Comunale - prosegue Munì - sono state infatti ulteriormente votate dalla maggioranza, una riduzione del 25% sulla Tari, la tassa sui rifiuti, per tutte le attività produttive, costrette alla chiusura duranti i mesi di lockdown e l’esenzione della quota Tasi per gli immobili produttivi categoria C e D. A queste si aggiungano le già deliberate scelte di esentare il pagamento Cosap, tassa sul suolo pubblico, per bar e ristoranti, a cui è stata inoltre concessa la possibilità di occupazione di un maggiore suolo pubblico senza ulteriori costi. Possibilità concessa in via eccezionale per la prima volta anche ai negozi. La messa a disposizione di un terreno comunale per lo smaltimento gratuito dell’invenduto per le aziende agricole. Gli 80 mila euro messi poi a disposizione dal Comune per integrare i fondi statali stanziati per l’emergenza alimentare, al fine di consentire di rispondere a tutte le richieste di buoni spesa".

"Grazie alla rinegoziazione dei mutui, al contributo statale e ad un’attenta operazione di razionalizzazione della spesa comunale, si è poi provveduto a ripianare un mancato introito per l’ente comunale di quasi 1 milione e 800 mila euro, creatosi a causa dell’emergenza covid. Un’operazione particolarmente complessa, realizzata tuttavia senza ridurre i servizi erogati o alzare i costi da parte del Comune. Oltre ai già citati fondi per i buoni spesa, giusto sottolineare anche la scelta di utilizzare 100 mila euro di avanzo libero per lo sviluppo di progetti di sostegno alle fasce più deboli, particolarmente colpite dall’emergenza economica".

"Un lavoro di cui andare fieri, realizzato in stretta collaborazione con il Dirigente dell’area finanziaria Dott. Massimo Salvatico e del suo staff, che vogliamo pubblicamente ringraziare, che ha consentito da un lato di salvaguardare i conti del nostro Comune e dall’altra d’intervenire in maniera decisa a tutela dei cittadini di Albenga. Un’operazione davvero virtuosa e di buona politica che dimostra una volta ancora la volontà dell’amministrazione di lavorare sempre esclusivamente nell’interesse cittadino" conclude infine il consigliere comunale di Italia Viva.

Comunicato Stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium