/ Solidarietà

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Solidarietà | 03 agosto 2020, 17:26

Il giornalista e scrittore Hernando Calvo Ospina ospite dell'ANPI di Andora

Un incontro dedicato alla situazione sociopolitica sudamericana, organizzato in sinergia con il Circolo di Amicizia Italia-Cuba di Ceriale

Il giornalista e scrittore Hernando Calvo Ospina ospite dell'ANPI di Andora

L’ANPI, Associazione Nazionale Partigiani Italiani di Andora, in collaborazione con il Circolo di Ceriale dell’Associazione di Amicizia Italia-Cuba, ha organizzato durante lo scorso fine settimana un incontro con il giornalista e scrittore sudamericano Hernando Calvo Ospina.

La storia di Calvo Ospina è davvero emozionante: nato in Colombia nel 1961, quando nel 1985 era ancora studente di giornalismo in Ecuador fu rapito e torturato a lungo per le sue posizioni critiche contro il governo. Tutto ciò fu portato alla luce soltanto anni dopo grazie all’impegno delle organizzazioni a tutela dei diritti umani, prima fra tutte Amnesty International.

Calvo Ospina risiede ormai da lungo tempo in Francia e continua ad occuparsi di politica internazionale con articoli e saggi pubblicati soprattutto in Europa. Nella sua visita andorese Calvo Ospina è stato accolto con i piatti della tradizione liguri e ha potuto assaporare le trofie al pesto, dopodiché è stato letteralmente sommerso di domande da parte dei giovani della sezione ANPI e di altre associazioni del comprensorio impegnate nella cultura e nel sociale.

La curiosità di questi giovani è stata fortemente incentrata sulla situazione sociopolitica di numerose nazioni del Sud America, con particolare attenzione a quella, più delicata di altre, del Venezuela.

Inevitabile, in quest’era di Covid-19, un pensiero agli oltre duemila medici che Cuba ha mandato a supporto in varie nazioni del mondo, dei quali oltre una novantina nel Nord Italia, concentrati soprattutto a Torino e a Crema. Non solo: presso la Escuela Latinoamericana di Medicina di Cuba si sono recentemente diplomati 200 giovani provenienti da varie parti del Mondo: duecento medici pronti a dare il loro importante contributo nella lotta al Coronavirus. E, nonostante i rapporti storicamente non facili tra USA e Cuba, molti tra essi erano proprio studenti statunitensi provenienti dalle fasce economicamente più deboli della popolazione che nel loro paese d’origine sono si sarebbero mai potuti permettere di conseguire la laurea.

Un importante evento, la visita di Hernando Calvo Ospina, messo a segno dall’ANPI di Andora: una sezione attiva e in costante sinergia con altre importanti realtà culturali del territorio, come ha ben dimostrato questo incontro organizzato con l’Associazione di Amicizia Italia-Cuba.

A. Sg.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium