/ Albenganese

Albenganese | 04 agosto 2020, 16:58

Ceriale, inaugurata lo scorso 1° agosto la la mostra d’arte “Bustine di zucchero” (FOTO)

L'esposizione dell'artista torinese Albino Caramazza è attualmente in visione nei locali del bar Bacicin in Lungomare Diaz, 53

Ceriale, inaugurata lo scorso 1° agosto la la mostra d’arte “Bustine di zucchero” (FOTO)

E’ stata inaugurata Sabato scorso 1 Agosto la mostra d’arte “Bustine di  zucchero”, dell’artista torinese Albino Caramazza, attualmente in visione nei locali del bar Bacicin di Ceriale in Lungomare Diaz, 53. 

Per il quinto anno consecutivo si rinnova quindi il gradito appuntamento agostano con l’artista, siciliano di nascita e torinese d’adozione, e con la sua particolare e peculiare tecnica artistica che gli consente di assemblare sapientemente con la formula del collage, autentiche bustine di zucchero che con il suo trattamento si trasformano in vere opere d’arte ammirate da numerosi visitatori e dai frequentatori del bar Bacicin già in questi primissimi giorni di apertura.

Caramazza con questa sua tecnica particolare riesce infatti a riprodurre perfettamente copie a colori di dipinti famosi, fotografie, opere della sua fantasia e ritratti di personaggi dello star system comprendente il cinema, la musica, la politica e la scienza.

In questo caso specifico se negli anni passati avevamo potuto ammirare i volti e i corpi di David Bowie, Pasolini, Tex Willer, Chet Baker, Marilyn e altri, quest’anno, poiché la rassegna ogni volta è diversa e si rinnova, è la volta di una seriosa e intrepida Anna Magnani, del profilo spigoloso, in uno splendido grigio, del viso di Clint Eastwood, di un quasi clownesco e scanzonato Einstein, di Gino Strada, di Jack Nicholson e di un Johnny Depp la cui visione crea un piacevole effetto “pixel” poiché il volto in primo piano dell’attore si riconosce al meglio se lo si osserva da una certa distanza.

E se alcune opere sono monocrome e a sicuro effetto, altre sono sfavillanti di colori accesi e sgargianti come negli “Azulejos”, nell’astrattismo fortemente cromatico de “I tre musici”, originariamente di Picasso, e in molte altre delle diverse opere esposte che lasceremo scoprire a coloro che vorranno visitare la rassegna. Albino Caramazza ha esposto le sue opere in decine di mostre e gallerie italiane ha vinto diversi premi in concorsi d’arte e ha avuto recensioni e articoli su quotidiani nazionali e riviste specializzate del settore artistico.

La mostra resterà in visione sulle pareti del bar Bacicin di Ceriale per tutto il mese di Agosto.

Comunicato Stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium