/ Economia

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Economia | 05 agosto 2020, 12:00

Come comparare le lampade a Led con le sue antenate

Il sorpasso, dal punto di vista qualitativo, è innegabile

Come comparare le lampade a Led con le sue antenate

Ormai, è un dato di fatto, le antiquate lampadine tradizionali a incandescenza sono superate. Negli ultimi decenni il progresso tecnologico ha portato ad una progressiva scomparsa delle lampadine con il filo di tungsteno a favore di una tecnologia più moderna ed efficacie, il Led.

Il sorpasso, dal punto di vista qualitativo, è innegabile.

I vantaggi del led sono molteplici, in primo luogo il maggior cambiamento che apporterà l'installazione di una illuminazione Led è dal punto di vista economico: consumano molto poco ed hanno una durata sicuramente maggiore rispetto alle colleghe tradizionali, se la lampadina tradizionale dura circa un anno, il suo equivalente led ha una vita dai 15-20 anni.

Inoltre, utilizzare le lampadine Led per i propri ambienti è molto più sicuro, dato che utilizza materiali meno nocivi e rischiosi. Unico punto a sfavore sono i prezzi che sono ovviamente più alti, ma i vantaggi ne fanno valere la pena.

Led o tungsteno? Quali sono le differenze?

Se volete confrontare queste due tipologie bisognerà abbandonare il vecchio watt e adottare un nuovo paramento per confrontare il grado di intensità della luminosità, ossia dovremo imparare a fare i conti con il Lumen.

Il passaggio è molto semplice, a circa 100 Watt corrispondono 1600 Lumen; non solo, su gran parte delle lampadine in vendita riportano una tabella di confronto tra tutti i sistemi di illuminazione: tungsteno, alogeno e Led.

Parlando di esempi: qualora volessimo sostituire una classica lampadina da circa 40 watt con una Led, basterà optare per una di soli 450 lumen che sono l'equivalente di 8 watt. Otterremmo un risparmio del circa 60% e non solo, avremmo anche una lampadina con un ciclo di vita molto più lungo rispetto alla sua versione classica. Si parla di un ciclo di vita che si allunga fino a 20 volte, facendoci risparmiare, quindi, sulla sostituzione della stessa, che non diventerà più una spesa fissa di ogni mese.

Infinite combinazioni di design

Ultima considerazione ma non per importanza, è la questione estetica.

Architetti e designer consigliano quasi in ogni occasione l'installazione di un impianto di illuminazione Led. Questo è possibile grazie alla loro estrema versatilità, per cui è possibile creare varie configurazioni grazie all'utilizzo di sistemi Led; i più comuni sono:

  • STRIP LED. Forse il sistema più suggestivo e più elegante. Lo strip Led è una linea di luce (formata da un tubicino di pochissimi cm di diametro, che contiene piccole lampadine Led) che potrà decorare i vostri controsoffitti. Gli architetti consigliano di posizionarle all'interno delle gole dei controsoffitti, in modo tale da creare delle vere e proprie ''lame'' di luce. Lo strip Led conferisce originalità ed eleganza a qualsiasi ambiente.
  • FARETTI DA INCASSO. Sono i più usati per illuminare il piano cottura, gli ingressi, i disimpegni ed i bagni. È possibile installarli direzionali e con colori diversi, in modo tale da valorizzare ancor di più ogni spazio di casa.

Conclusioni finali

Questo breve confronto vi aiuterà, quindi, a capire cosa sia il Lumen, come si confronta con il watt e quali sono i vantaggi e gli svantaggi di una tipologia con l'altra.

Il nostro consiglio è quello di passare subito all'alternativa Led: sarà un'ottima scelta dal punto di vista economico, dato che una lampadina durerà molto di più di quelle classiche, dal punto di vista ambientale, grazie all'utilizzo di materiali meno dannosi sia per noi che per l'ambiente, e dal punto di vista estetico, in quanto le configurazioni permesse grazie al Led sarebbero irrealizzabili con le care e vecchie lampadine alogene.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium