/ Cronaca

Cronaca | 05 agosto 2020, 18:28

Toirano, resta fitto il giallo del cane ucciso. De Fezza: "Quel che è certo è che la sua è stata una morte violenta"

Sull'accaduto indagherà la Polizia locale. Confermata solo la violenza della morte, della quale però non si conoscono ancora le cause con certezza

Toirano, resta fitto il giallo del cane ucciso. De Fezza: "Quel che è certo è che la sua è stata una morte violenta"

Resta ancora fitto il caso del povero cane rinvenuto nella giornata di oggi a Toirano, le cui cause della morte restano ignote.

"Non appena siamo venuti a conoscenza della vicenda, ci siamo subito attivati con i famigliari per capire quanto ci fosse di vero in ciò che veniva trasmesso tramite social network" ha scritto sulla sua pagina personale il sindaco del Comune dell'entroterra loanese, Giuseppe De Fezza.

Il primo cittadino, raggiunto dai nostri microfoni, non ha quindi confermato alcuna ipotesi sulle cause del decesso: "Quel che sappiamo di certo ora è che l'animale è stato ritrovato con una pietra in bocca e il collo gonfio". Quest'ultimo dettaglio ha scatenato in paese diverse voci, come ad esempio quella su una presunta impiccagione: "L'unica cosa che possiamo confermare al momento è la morte violenta subita dal povero animale. Dato che la famiglia ha deciso di sporgere denuncia alla Polizia locale, sarà il nostro Ente ad occuparsi direttamente di accertare con precisione quanto avvenuto”.

Il primo cittadino ha poi smentito anche possibili voci su una "ripicca" nei confronti del proprietario dell'animale: "Parliamo di una persona anziana, ottuagenaria e ben voluta da tutti, che potremmo definire quasi una figura storica della nostra comunità visto il suo coinvolgimento nella scoperta delle Grotte e nel tracciamento dell'Alta Via. Difficile pensare che qualcuno possa aver architettato una vendetta simile".

Mattia Pastorino

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Leggi le notizie di Imperia e Golfo Dianese

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium