/ Politica

Politica | 06 agosto 2020, 13:08

Regionali, Arboscello scende in campo: "Savona e il savonese devono tornare al centro" (VIDEO)

Il sindaco di Bergeggi candidato con il Pd si concentrerà sulla sanità, il trasporto pubblico, l’ambiente e il turismo, lo sport e il commercio. In caso di mandata elezione si candiderà a Savona? “Vedremo, non sono importanti le persone, deve partire un progetto”

Regionali, Arboscello scende in campo: "Savona e il savonese devono tornare al centro" (VIDEO)

Sanità, trasporto pubblico, ambiente e turismo, sport e commercio.  Il sindaco di Bergeggi Roberto Arboscello scende in campo per le prossime elezioni regionali con il Partito Democratico ed ha illustrato i punti sul quale si concentrerà nella sua campagna elettorale in vista del voto del 21 settembre, illustrando anche le motivazioni della sua candidatura.

“Propongo una politica nuova con idee concrete che abbiano al centro Savona e provincia e il suo ruolo provinciale, negli ultimi anni il capoluogo è rimasto ai margini della politica regionale, al momento non riesce a svolgere il suo ruolo, credo che spostare l’asse sia importante per il futuro” spiega Roberto Arboscello. 

“Ho condotto la mia esperienza amministrativa a Bergeggi con la politica del tu, sentendo i reali problemi e provando a risolverli - ha proseguito il candidato dem - questo mi ha aiutato a tenere contatti con la gente. Mi candido per dare una risposta alle persone che mi hanno dato il loro sostegno e fatto sentire la loro vicinanza, mi hanno mostrato la loro fiducia chiedendomi impegno al di fuori di Bergeggi. Utilizzerò lo stesso modus operandi girando la provincia in lungo e in largo mettendo a disposizione la mia esperienza”.

“La politica deve essere brava a capire e risolvere i problemi, deve essere nuova rinnovata fresca e dinamica, trasparente e pulita. Ci vuole un cambio di passo, un dialogo con i cittadini, con gli alleati ma anche con gli avversari. Mi candido per dare un futuro ai miei figli e alla loro generazione, la politica ha sottovalutato le loro tematiche” ha continuato Arboscello.

Al centro degli obiettivi di Arboscello il trasporto pubblico e una proposta importante: “Deve essere gratuito per studenti del liceo e universitari, la Regione i soldi li ha, bisogna solo saperli spendere e poi bisogna invogliare i nostri giovani a usare i mezzi pubblici”.

Dopo un lunga tira e molla Ferruccio Sansa da qualche settimana è stato ufficializzato come candidato alla presidenza della Regione, per Arboscello una decisione che ha poi portato ad una naturale coesione d’intenti e alla scelta dei rappresentanti Pd nel savonese.

“Il dialogo si è prolungato troppo ma Sansa è il candidato di tutto il raggruppamento di centrosinistra, ora corriamo con lui. Il partito savonese ha gestito bene la questione lista con persone competitive in un’ottica di costruire un futuro” specifica Arboscello.

In caso di una sua mancata elezione regionale da mesi gira la voce di una sua discesa in campo direttamente per le comunali di Savona nel 2021, voce per il momento smentita dal sindaco di Bergeggi: “Adesso è fin troppo impegnativa la candidatura in Regione, ovviamente ci tengo a Savona città, molto dipenderà dal risultato politico regionale. Vedremo, non sono importanti le persone, deve partire un progetto”.

Un pensiero finale al comune di Bergeggi, dove Arboscello è primo cittadino da due mandati: “Nel caso fossi eletto come consigliere non farei più il sindaco, continuerei a seguire con forza il mio territorio però con un ruolo diverso. Comunque a breve avrò un dialogo con i miei cittadini” conclude Arboscello. 

Luciano Parodi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium