/ Politica

Politica | 06 agosto 2020, 10:37

Covid, Toti: "La Liguria deve ripartire. Basta allarmismi e decisioni prese a Roma per scaricare responsabilità"

Continua il braccio di ferro tra Regione e Stato su quello che si può definire come il graduale ritorno alla normalità

Covid, Toti: "La Liguria deve ripartire. Basta allarmismi e decisioni prese a Roma per scaricare responsabilità"

Prosegue, dopo le diverse ordinanze emanate durante il passaggio tra le fasi 1 e 2 dell'epidemia di Covid-19, il braccio di ferro tra Regione Liguria e Stato su quello che si può definire come il graduale ritorno alla normalità.

Ora oggetto del contendere è diventato l'utilizzo dei mezzi di trasporto. Se per lo Stato a prevalere è ancora la linea del distanziamento interpersonale, non permettendo ancora di occupare tutti i posti a sedere su autobus e treni, così non è nella nostra Regione.

"Genova e la Liguria devono ripartire. Porto, turismo, crociere! Basta infondati allarmismi e basta decisioni prese a Roma solo per scaricare responsabilità". Inizia cosi il post pubblicato su Facebook dal governatore ligure Giovanni Toti. 

"Chi dice che bisogna aumentare le distanze sui mezzi pubblici, anche se nella nostra regione i contagi sono al minimo e continuano a calare i ricoverati, deve anche stanziare le risorse per aumentare i mezzi pubblici e i treni". 

"Basta parole a vanvera, basta cavalcare paure. Facciamo ripartire l’Italia, con prudenza ma senza terrorismo" conclude Toti. 

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium