/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 07 agosto 2020, 18:45

Vertenze aziendali nel savonese, Melis (M5S): "Vicini ai lavoratori e attenzione all'ambiente"

Il candidato pentastellato alle regionali si è concentrato sul futuro di Piaggio Aerospace, Bombardier, Italiana Coke e Funivie Spa

Vertenze aziendali nel savonese, Melis (M5S): "Vicini ai lavoratori e attenzione all'ambiente"

Piaggio Aerospace, Bombardier, Italiana Coke e Funivie Spa. Su queste quattro vertenze si è concentrato il candidato alle prossime elezioni regionali nel Movimento 5 Stelle Andrea Melis facendo il punto del situazione sul futuro delle tre aziende del savonese.

"Piaggio sta lentamente superando un momento di grande sofferenza, c'è il commissario che ha avviato il percorso di ricerca di soggetti che acquisiscono l'azienda, molti elementi hanno trovato risposta grazie agli interventi dell'allora Ministro Di Maio. Manca all'appello la definizione del contratto con l'aeronautica per la fornitura dei droni come in qualche modo previsto allora. Come politica regionale dobbiamo seguire questo tema affinché il pacchetto sia completo e Piaggio sia pienamente attrattiva per qualunque potenziale soggetto" spiega Melis.

"La commissione europea si è espressa e ha dato l'ok all'acquisizione di Alstom da parte di tutti gli altri asset di Bombardier messi in vendita, per cui il sito di Vado Ligure entro il prossimo anno diventerà di loro proprietà. Bisogna capire quale business plan abbia in mente Alstom, quale futuro c'è per lo stabilimento per quanto riguarda gli ordinativi relativi all'alta velocità che erano in corso di definizione. Il ruolo della politica è importante per favorire questo percorso e dare garanzia occupazionale ad uno storico stabilimento del territorio" prosegue il candidato pentastellato.

"Su Italiana Coke c'è un problema di impatto ambientale importante, come M5S abbiamo avviato tutte le iniziative utili perché ci fosse da parte dell'azienda un percorso di ambientalizzazione importante. Così non è stato, anzi l'azienda ha aperto un contenzioso addirittura con la Provincia. In questo momento c'è un nulla di fatto - continua Melis - Funivie Spa lamentava una crisi, non riusciva a sostenere il contratto con il Mit che di fatto è proprietario dell'infrastruttura, un primo problema che si aggiunge ai danni alluvionali dei quali  per il ripristino si sta occupando un commissario. Ci sono da discutere i volumi di lavoro di Funivie in funzione anche dei volumi di Italiana Coke e capire quali sia la sostenibilità economica attraverso la quale questo sistema possa essere ancora competitivo al giorno d'oggi. Siamo vicini ai lavoratori e l'attenzione all'ambiente deve essere messo in primo piano".

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium