/ Sanità

Sanità | 13 agosto 2020, 11:38

Progetto Get C.A.R.E.: sanità e ricettività a braccetto grazie a una certificazione per fronteggiare il Coronavirus

Il progetto tratta esclusivamente la modalità di gestione dell'emergenza sanitaria e ha lo scopo di far emergere soluzioni organizzative e procedurali per fronteggiare il Covid19, quelle imprese/strutture che aderiscono dimostrando in questo momento un rinnovato senso di responsabilità verso la collettività

Progetto Get C.A.R.E.: sanità e ricettività a braccetto grazie a una certificazione per fronteggiare il Coronavirus

E' stato presentato quest'oggi “Get C.A.R.E. COVID-19: Cura, Attenzione, Rispetto, Regole, Etica”, il primo progetto in Italia di certificazione a cura di Asl 2 Savonese e Unione Provinciale degli Albergatori di Savona alla presenza di Sonia Viale, Vice Presidente e Assessore Sanità Regione Liguria, Paolo Cavagnaro, direttore Generale Asl2, Marco Lovesio, direttore Dipartimento Prevenzione e Struttura Complessa Sanità Animale Asl2, Francesco Sferrazzo,  direttore Struttura Complessa Prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro Asl2 e Carlo Scrivano, direttore Unione Provinciale Albergatori Savona.

Il progetto tratta esclusivamente la modalità di gestione dell'emergenza sanitaria e ha lo scopo di far emergere soluzioni organizzative e procedurali per fronteggiare il Covid19, quelle imprese/strutture che aderiscono dimostrando in questo momento un rinnovato senso di responsabilità verso la collettività.

Il progetto si attua per fasi sequenziali che prevedono la produzione delle schede di autovalutazione aziendali (predisposte dall'associazione e dal dipartimento prevenzione Asl) inerenti le misure di gestione dell'emergenza Covid19 e le imprese che volontariamente aderiscono al progetto si autovalutano e raccolgono le evidenze delle azioni messe in campo.

Inoltre successivamente le imprese inviano le schede di autovalutazioni e le evidenze all'associazione di categoria con il fine di una prima valutazione di completezza.

Si attuerà per fasi sequenziali che prevedono che le associazioni di categoria provvedono al successivo inoltre delle schede di autovalutazione e delle evidenze al dipartimento di prevenzione della Asl per una valutazione di seconda istanza.

Il Dipartimento di prevenzione valuta la completezza del materiale inviato e conferma all'associazione ed all'impresa che il percorso metodologico ed organizzativo attuato è congruo al progetto e su richiesta dell'impresa, pubblica sul proprio sito l'elenco delle imprese che hanno aderito volontariamente ed hanno attuato un percorso metodologico ed organizzativo congruo.

19 sono gli allegati che le imprese devono inviare ad Asl 2: 3 informative, 4  procedure, 4 rilievi fotografici, 3 verbali di incontro e 5 elenchi/stime.

"Sono molto soddisfatta di questo importante lavoro proposto dall'associazione albergatori di Savona, qui presso l'Unione Industriali, assieme all'Asl e all'ufficio igiene per accompagnare dei percorsi difficili e complessi, in questo momento, di tutti i nostri operatori economici del territorio savonese - ha commentato Sonia Viale, assessore regionale alla Sanità - si tratta di schemi di autovalutazione che devono elaborare i titolari di esercizi della ristorazione o di stabilimenti, in modo tale da affrontare l'esigenza di avere schemi di contenimento e distanziamento: avere degli schemi insomma che non sono indici di vessazione da parte della pubblica amministrazione, ma valorizzazione delle opportunità di vivere serenamente in tranquillità una stagione come questa che stiamo vivendo, che è quella estiva. Direi che questo lavoro di squadra tra istituzioni, in questo caso l'Asl, l'ufficio igiene e gli operatori economici, è sicuramente un volano per il nostro territorio per la buona accoglienza in serenità e in sicurezza. Purtroppo stiamo leggendo tante cose, un'evoluzione di questo virus non più così cattivo e aggressivo come l'abbiamo conosciuto, ma che c'è ancora. Io ritengo però che questo non debba essere a scapito di quella che è la nostra forza, il nostro valore del tessuto economico".

Sonia Viale, assessore regionale alla Sanità:

Paolo Cavagnaro, direttore generale Asl 2:

 

Carlo Scrivano, U.P.A.:

Luciano Parodi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Leggi le notizie di Imperia e Golfo Dianese

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium