/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 08 settembre 2020, 12:55

Relax nel Borgo di Zuccarello per il team "Donna Roa Marenca" (FOTO e VIDEO)

L'Associazione 2M sta riportando alla luce le antiche vie che collegavano Liguria e Piemonte. L'incontro con Stefano Mai e con il vicesindaco di Zuccarello Luca Gardella

Relax nel Borgo di Zuccarello per il team "Donna Roa Marenca" (FOTO e VIDEO)

Prende sempre più forma, giorno dopo giorno, il progetto di riscoperta degli antichi sentieri voluto dall’Associazione 2M, fondata da Maurizio Pagliarini e Marco Quaranta.

Pagliarini è di Loano, Quaranta è di Montaldo di Mondovì: per cui, come è logico, il primo passo era quello di fare “sposare” tra loro questi due Comuni. In questo modo è nata “Roa Marenca”, un nome scelto in onore di quella antica via che un tempo collegava Piemonte e Liguria e oggi in gran parte ripresa dal nuovo tracciato sentieristico. Ma in realtà, come ci spiegano i promotori di 2M, le possibilità sono praticamente infinite: andando indietro nei secoli, infatti, tutte le regioni italiane erano collegate da una fitta rete sentieristica che serviva per il commercio. Oggi 2M riparte prendendo in esame le antiche vie tra Liguria e Piemonte, ma senza porsi limiti per il futuro. E il logo che contraddistingue questa prima impresa è caratterizzato dalla scritta RoAMArenca: un chiaro messaggio prima di tutto di amore per il territorio.

Pagliarini e Quaranta sono accomunati dalla loro intensa attività nel settore del “dog trekking”, un’attività benefica e rilassante che prevede passeggiate nella natura di persone e cani, una delle tante possibilità offerte dal mondo della “pet therapy” (cioè l’utilizzo di animali opportunamente addestrati per arginare molte patologie o disabilità).

Questa Roa Marenca si allinea perfettamente con tutto ciò: può essere percorsa da chiunque, adulti e bambini, fino a persone con disabilità, a piedi, in e-bike, persino a cavallo o in compagnia del proprio cane.

E per “battezzarla”, i fondatori hanno varato un evento battezzato “Donna Roa Marenca”. Un gruppo di appassionate di outdoor, ma senza precedenti agonistici o iscrizioni a gruppi sportivi, accomunate dalla sola voglia di immergersi in questo fantastico patrimonio di storia, di natura, di cultura locale e pronte a dimostrare che non serve uno specifico allenamento per vivere a fondo questi luoghi.

Il gruppo, formato complessivamente da una dozzina circa di persone tra “Donne Roa Marenca” e staff tecnico a supporto, è partito da Montaldo di Mondovì alle 9:30 circa di sabato 5 settembre; la prima notte ci si è fermati a Ormea, la seconda notte (domenica 6) al rifugio Pian dell’Arma e la terza notte (lunedì 7) a Zuccarello. Nel corso delle varie escursioni si sono visitati i suggestivi borghi di San Giacomo di Roburent, Ormea, Alto, Caprauna, Garessio, Castelvecchio di Rocca Barbena, Erli e Zuccarello, fino all’ultima tappa che, passando dal colle dello Scravaion e dal Giogo di Giustenice, vedrà tutto il gruppo fare una breve sosta a Bardineto e poi concludere l’esperienza a Loano.

Tanti Comuni liguri e piemontesi hanno già dato la loro adesione all’associazione 2M e ai suoi progetti: il prossimo in ordine di tempo a entrare sarà Balestrino, ma molti altri stanno mostrando interesse.

E, a tal proposito, a dimostrazione della sempre più solida sinergia tra Associazione 2M e le istituzioni sul territorio, nella tappa di ieri pomeriggio a Zuccarello tutto il gruppo ha trovato l’accoglienza del vicesindaco Luca Gardella e dell’assessore regionale allo sviluppo dell’entroterra, zone rurali e parchi Stefano Mai.

In questa videointervista le “Donne Roa Marenca” si presentano e raccontano i punti salienti di questa esperienza: l’inizio di questa bella avventura, le tappe, il clima, il bagaglio di emozioni e di ricordi che custodiranno per sempre. I fondatori dell’associazione 2M, Maurizio Pagliarini e Marco Quaranta, raccontano la nascita e le finalità del progetto.

In questa videointervista, l’assessore uscente di Regione Liguria Stefano Mai sottolinea come il progetto di Pagliarini e Quaranta si coniughi perfettamente con quelli che sono stati i suoi obiettivi in qualità di assessore regionale nei suoi cinque anni di mandato: dare voce al territorio, accogliere le proposte nate dalla gente, valorizzarle e farle crescere insieme alla Regione, in un’ottica multidisciplinare che coinvolga turismo, cultura, ambiente e tutela del territorio.

In questa videointervista, il vicesindaco di Zuccarello Luca Gardella sottolinea la volontà del Comune di sostenere il progetto dell’Associazione 2M e spiega le sinergie che ne sono nate.

Alberto Sgarlato

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium