/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 17 settembre 2020, 17:25

Grande Liguria, Giacomo Chiappori ed Elisa Ravera con e per i produttori vitivinicoli e gli agricoltori della regione

Quest'oggi l'incontro con i Presidenti di Confederazione Italiana Agricoltori Savona, Enoteca Regionale della Liguria e Vite in Riviera

Giacomo Chiappori, candidato presidente della Regione per "Grande Liguria"

Giacomo Chiappori, candidato presidente della Regione per "Grande Liguria"

La candidata Elisa Ravera (Grande Liguria) ha incontrato e si è confrontata personalmente con i Presidenti di Confederazione Italiana Agricoltori Savona, Enoteca Regionale della Liguria e Vite in Riviera, raccogliendo le loro istanze e proposte.

"L’obiettivo è dare una forte spinta alla competitività dei prodotti e delle eccellenze liguri, al di fuori dei confini regionali e soprattutto nazionali. Le esportazioni sono certamente rese difficili dalla ridotta dimensione di molte aziende della Regione - spiegano Elisa Ravera e il candidato presidente della Regione, Giacomo Chiappori - La situazione di emergenza Covid19 ha fatto poi sorgere problematiche ulteriori per i tanti piccoli produttori liguri. Dal confronto con le Associazioni sono emerse, tra le altre, alcune istanze fondamentali. Realizzazione di un centro unico che riunisca produttori, Enti ed Associazione di settore e territoriali, per lo sviluppo e la promozione, anche all’estero, dei prodotti e delle eccellenze liguri".

"Si tratta di realizzare e promuovere un vero 'sistema Liguria' che, anche attraverso lo sviluppo di reti, contribuisca a migliorare la competitività delle imprese liguri, sfruttando i fondi per le attività di promozione e marketing, altrimenti difficilmente realizzabili dalla maggior parte dei produttori liguri - proseguono Ravera e Chiappori - Realizzazione di un vero e proprio 'marchio Liguria', quale sinonimo di qualità tradizione e cultura, attraverso sinergie tra i vari comparti (agricoltura, viticoltura, ovicoltura e turismo ricezioni e sport), tra riviera ed entroterra e regioni confinanti, in un percorso di sviluppo e crescita del turismo esperienzale. Per tutto il comparto dell’agricoltura, sarebbe fondamentale disporre di un centro di logistica strutturato, con la creazione di un hub dotato anche di aree di servizio per gli operatori della logistica".

"Interventi che riguardino l’accesso al credito, i crediti di imposta, i piani di sviluppo rurale, la reintroduzione efficace dei Voucher e gestione più flessibile del lavoro, iniziative per una semplificazione burocratica. Provvedimenti straordinari per la viticoltura, quali la possibilità di aumentare la percentuale del taglio di annata (raddoppiandola) per almeno due anni e l’aumento delle assegnazioni delle superfici vitate per nuovi impianti".

"Grande Liguria, oltre ai progetti riguardanti la silvicoltura, la regolamentazione dell’accesso delle imprese agricole ai contributi regionali e la detassazione totale delle imprese agricole liguri da tutte le imposte regionali per i prossimi cinque anni, si impegna a promuovere le proposte recepite e condivise per il settore agricolo e vitivinicolo. Ringraziamo i Presidenti di CIA Savona, Enoteca Regionale della Liguria e Vite in Riviera per la disponibilità" concludono infine Giacomo Chiappori ed Elisa Ravera.

Cpe

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium