/ Politica

Politica | 18 settembre 2020, 16:26

Alessandro Bozzano (Cambiamo!) e i fondi europei: "Italiani bravi a gestirli, senza chiedere piaceri a nessuno" (VIDEO)

Il candidato consigliere con Giovanni Toti, a poche ore dal voto, lancia un appello ai savonesi: "Scegliete chi percepisce il territorio e sa ascoltarlo"

Alessandro Bozzano (Cambiamo!) e i fondi europei: "Italiani bravi a gestirli, senza chiedere piaceri a nessuno" (VIDEO)

Tra le partite importanti che si troverà a giocare la prossima legislatura regionale c'è quella dell'impiego dei fondi europei in arrivo per fronteggiare l'emergenza Covid.

A poche ora dal voto su questo si concentra il candidato consigliere tra le fila della lista "Cambiamo!", Alessandro Bozzano: "La Regione sarà fondamentale nella distribuzione dei soldi dell'eventuale Mes. Questo è un secondo 'piano Marshall', e in Italia siamo avvezzi a spartire i denari in maniera molto territoriale. Ebbene, io penso che chiunque si trovi a quel tavolo non debba chiedere piaceri a nessuno sul ritorno di questi fondi, ma debba lui stesso portarne nel territorio il più possibile per la sanità, la difesa della nostra costa, lo sviluppo di lavoro e turismo e per le infrastrutture, anche dell'entroterra".

E proprio sulle infrastrutture, secondo il candidato Bozzano, si dovrà intervenire per dare ulteriore slancio a tutto il savonese: "Abbiamo una provincia con le suole delle scarpe vecchie e senza soldi per sostituirle. Ebbene, è lì che si vedrà la nostra nobilitate, ed è questo che dovrà fare il rappresentante del nostro territorio".

Infine un appello a scegliere la lista del candidato Giovanni Toti scrivendo tra le preferenze Alessandro Bozzano: "Credo i savonesi siano persone di senno, di riflessione, che apprezzino i ritorni su un territorio ormai quasi dimenticato per una pluralità di ragioni, una delle quali va sottolineata. Gli uomini devono essere legati al territorio, devono conoscerlo, comprenderne i problemi perché lo frequentano e, magari, lo gestiscono sotto il profilo amministrativo".

"Avere in un ente importante come la Regione un rappresentante di tutto il territorio, ma in particolare del levante savonese e della Val Bormida, forse troppo spesso dimenticati, credo possa solo dare soddisfazione non solo al territorio stesso, ma anche a chi lo ama, chi lo vive, chi ne fruisce i servizi e a chi vuole le comunità in equilibrio. Quindi credo che un savonese, dopo un minimo di riflessione, non abbia dubbio nello scegliere una persona che abbia sempre percepito il territorio come importante e da ascoltare" conclude Bozzano.

Cpe

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium