/ Attualità

Attualità | 24 settembre 2020, 09:30

Albenga, al via l'anno scolastico. Il sindaco Tomatis: "Abbiamo guadagnato dieci giorni di lavoro per mettere in sicurezza le aule"

Il sindaco saluta insegnanti e studenti invitando tutti alla collaborazione e a mettere da parte ogni polemica

Albenga, al via l'anno scolastico. Il sindaco Tomatis: "Abbiamo guadagnato dieci giorni di lavoro per mettere in sicurezza le aule"

Nella mattinata odierna Riccardo Tomatis, sindaco di Albenga, si è recato all'apertura delle lezioni nei due plessi scolastici maggiori del centro ingauno, quello di via degli Orti e quello delle Paccini, per porgere il proprio saluto benaugurante agli studenti che oggi inizieranno il nuovo anno scolastico.

Ricordiamo, infatti, che Albenga e Alassio sono gli unici due Comuni della provincia di Savona che hanno scelto di posticipare la prima campanella dell'anno al 24 settembre, anziché al 14 come negli altri paesi.

La decisione ha destato stupore e sorpresa a livello provinciale e regionale, ma il sindaco Tomatis ha deciso di proseguire per la sua strada senza lasciarsi intimorire dalle critiche: "Sapevo benissimo fin da subito che a qualcuno la mia decisione non sarebbe piaciuta, ma ho incontrato i presidi, gli insegnanti, le famiglie dei ragazzi e sinceramente non me la sono sentita, dopo il quadro che mi è stato presentato, di mandare i nostri giovani a scuola con tutto il lavoro che c'era ancora da fare nei plessi cittadini. Inoltre se contiamo, dal 14 a oggi, quando sono ripartite le scuole in altri comuni, le interruzioni per il voto e per la domenica, rispetto ai paesi limitrofi aprendo il 24 abbiamo perso solo tre giorni di scuola, ma ne abbiamo guadagnati dieci di lavoro per mettere in sicurezza le aule".

Un saluto carico di positività, quindi, ai ragazzi di Albenga. Ma, tolta la fascia da sindaco e indossato (metaforicamente) il camice da medico, sua professione, Tomatis ha dato agli studenti anche un bagaglio di utili raccomandazioni per affrontare in sicurezza e in salute questo nuovo anno scolastico decisamente "particolare". Il Coronavirus non è ancora ufficialmente debellato, ma bastano alcune piccole precauzioni per contenerlo e prevenirne la diffusione.

A. Sg.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium