/ Albisolese

Albisolese | 25 settembre 2020, 10:31

Dipinti non restituiti ai proprietari, un difetto di procedibilità stoppa il processo contro il curatore di mostre Zunino

Nel 2017 Zunino era stato denunciato da diversi proprietari di opere d’arte per il presunto sequestro di dipinti e sculture

Dipinti non restituiti ai proprietari, un difetto di procedibilità stoppa il processo contro il curatore di mostre Zunino

Il giudice ha dichiarato di non dover procedere per la tardività dell'azione legale. Si è concluso in questo modo, con un difetto di procedibilità, il processo in Tribunale a Savona che vede imputato il curatore di mostre Lorenzo Zunino che aveva sede ad Albissola Marina e ad Acqui Terme.

Nel 2017 Zunino era stato denunciato da diversi proprietari di opere d’arte per il presunto sequestro di dipinti e sculture. Le opere gli erano state consegnate per allestire delle mostre in conto vendita ma alla conclusione delle esposizioni le tele a lui consegnate non sarebbero state più restituite ai legittimi proprietari e in caso di vendita neanche le percentuali di vendita pattuite.

I carabinieri di Albisola Superiore che avevano ricevuto la prima querela e avviato l'indagine in collaborazione coi colleghi dell’aliquota dell’Arma della polizia giudiziaria della Procura di Savona e del nucleo investigativo del Comando provinciale, avevano effettuato le perquisizioni nelle due abitazioni del curatore ad Acqui Terme e nell'alessandrino. Da lì l'apertura dell'inchiesta della Procura.

Ieri però è arrivata la doccia fredda per le parti offese infatti ci sarebbe stato un errore nella tempistica delle denunce/querele. L'avvocato difensore delle parti civili Carlotta Ciciliot attenderà di visionare le motivazioni della sentenza che arriveranno entro 30 giorni.

Luciano Parodi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium