/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 26 settembre 2020, 12:25

Cairo, nuovo bando per l'assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica: previste 300 domande

A disposizione, a partire dalla prossima primavera, 30 alloggi. L'assessore Briano: "La domanda supererà l'offerta, ma si tratta di un punto di partenza"

Cairo, nuovo bando per l'assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica: previste 300 domande

Il comune di Cairo Montenotte approva il bando per l’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica (E.R.P.), una trentina di abitazioni messe a disposizione da parte di ARTE che saranno pronte per la prossima primavera, una volta terminati i lavori di restauro.

Il documento è stato approvato nella mattinata di ieri dalla giunta Lambertini: "Era un punto fermo della nostra amministrazione fare un nuovo bando - spiega l'assessore con delega ai Servizi Sociali Maurizio Briano - L'ultimo risaliva a parecchi anni fa. La graduatoria oramai era senza logica e andava aggiornata".

Da una prima previsione, ARTE si aspetta di ricevere almeno 300 domande. Nel precedente bando erano state circa 200.

"La domanda supererà quasi certamente l'offerta, ma si tratta comunque di un punto di partenza - conclude l'assessore Briano - L'obiettivo resta quello di colmare le esigenze delle famiglie in difficoltà. C'era tempo fino al 30 settembre per avviare l'iter (validità ISEE in corso). E' stata una corsa contro il tempo per non far slittare la procedura di un anno".

La domanda compilata in tutte le sue parti e completa dei documenti richiesti potrà essere presentata nel seguente modo: mediante consegna a mano previo appuntamento; spedita entro i termini suddetti mediante raccomandata A.R. in busta chiusa all’indirizzo indicato nel modulo di domanda (farà fede la data indicata dal timbro postale); tramite Pec all’indirizzo protocollo@pec.comunecairomontenotte.gov.it.

Le domande saranno ricevute a partire dal 28 settembre 2020 e sino al termine ultimo perentorio delle ore 12 del 10 dicembre 2020.

Per i lavoratori emigrati all’estero il termine finale è fissato al 10 dicembre 2020 entro le ore 12 per i residenti nella comunità europea; al 28 dicembre sempre entro le 12 per i residenti nei paesi extracomunitari.

Graziano De Valle

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium