/ Economia

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Economia | 30 settembre 2020, 07:36

I tre migliori dispositivi per trasformare il televisore in una smart TV

Chi non ha intenzione di spendere un capitale per l'acquisto di una smart TV, può fare affidamento su diversi apparecchi dal costo accessibile che permettono di guardare contenuti in streaming sfruttando la connessione Internet di casa.

I tre migliori dispositivi per trasformare il televisore in una smart TV

Dal momento che le proposte del mercato per quanto riguarda gli Smart Box TV sono davvero numerose, per aiutarvi a individuare il modello che meglio si adatti alle vostre esigenze - oltre a consigliarvi di dare un'occhiata al sito Nafura - in questa breve guida ve ne elencheremo alcuni, con fasce di prezzo e funzionalità differenti, che vi consentiranno un facile accesso al mondo della pay per view.

Come funziona lo streaming

Anche se stiamo parlando di cifre tutto sommato irrisorie, prima di investire il proprio denaro per trasformare il televisore in una smart TV, occorre capire come funziona il fenomeno dello streaming e perché sta riscuotendo un grande successo tra gli utenti. Oltre a rendere più semplice l'utilizzo dei servizi on-demand offerti dalla rete, rappresenta un modo del tutto nuovo di guardare film, serie e altri contenuti online, senza bisogno di scaricarli sul proprio device.

Grazie alle numerose piattaforme in abbonamento, come Netflix, Amazon Prime Video, Disney Plus, TIMvision e Infinity, è possibile scegliere tra diversi titoli e guardarli comodamente sul proprio divano. È sufficiente selezionare il contenuto che si vuole ascoltare o visualizzare per avviare la riproduzione in pochi secondi, il tutto senza dover attendere il download sul dispositivo o la messa in onda in TV.

Ma i vantaggi dello streaming si spingono ben oltre la possibilità di trasformare il soggiorno di casa in una vera e propria sala cinematografica, visto che permette anche un'ampia libertà sulla fruizione del contenuto scelto: è possibile, infatti, mettere in pausa, guardare una specifica scena più e più volte, interrompere la riproduzione in qualsiasi momento, selezionare lingue e sottotitoli diversi e cambiare titolo qualora quello selezionato non fosse di proprio gradimento.

Ovviamente per usufruire dei contenuti on-demand, oltre ad avere una buona connessione a Internet, è necessario disporre di una smart TV oppure collegare un apposito dispositivo alla porta HDMI del proprio apparecchio per trasformare lo schermo televisivo in un vero e proprio computer.

1. Amazon Fire TV Stick

Proposta da Amazon a un prezzo molto vantaggioso, la Fire TV Stick è tra i dispositivi più apprezzati dagli utenti, poiché permette di trasformare un televisore con presa HDMI in una smart TV a tutti gli effetti, risultando tra l'altro estremamente facile da installare e utilizzare. Grazie al pratico telecomando in dotazione si potrà scegliere tra numerose funzioni disponibili, gestire i vari contenuti direttamente dal divano e utilizzare i comandi vocali di Alexa.

Oltre a essere compatibile con la maggior parte delle piattaforme on-demand (Prime Video, Netflix, Infinity, DAZN, Disney Plus e così via), permette anche di selezionare un brano musicale o la propria playlist preferita da Amazon Music e Spotify, con l'ulteriore vantaggio di poter controllare soundbar, casse e altri device compatibili collegati alla TV.

2. Google Chromecast

Prodotta e commercializzata da Google, anche Chromecast è una chiavetta da collegare alla porta HDMI del televisore per visualizzare e/o ascoltare contenuti in streaming direttamente dalla rete Internet, ma a differenza della Fire Stick di Amazon consente anche di effettuare il mirroring dello schermo per vedere file e foto da smartphone, tablet e pc.

Oltre al modello base che offre una risoluzione di 1080p, è possibile acquistare anche la versione “Ultra” con supporto 4K per godersi il contenuto trasmesso in alta definizione, permettendo anche il collegamento cablato alla rete domestica grazie alla porta Ethernet di cui è provvista.

L'installazione del dispositivo risulta piuttosto semplice anche per i meno esperti, poiché basta collegarlo all'ingresso HDMI o alla porta USB dell'apparecchio televisivo, scaricare sul proprio device l’app Google Home per la configurazione e seguire la relativa procedura.

3. Apple TV

A chi possiede un dispositivo Apple e vuole usufruire dell'innovativo servizio AirPlay per la riproduzione dei contenuti in streaming sul proprio televisore, consigliamo il media center Apple TV, compatibile con i servizi YouTube, Netflix e Amazon Prime Video. Si tratta di un piccolo box da collegare all’apparecchio tramite cavo HDMI e Wi-Fi, che supporta non solo i contenuti in 4K, ma anche la tecnologia Dolby Vision e HDR10.

A differenza dei precedenti, però, è compatibile solo con i device della Mela e viene venduto a un costo di gran lunga più elevato, ma in compenso è dotato di processore A8 a 64-bit, telecomando con comandi Touch, memoria Ram da 2GB e connettività 10/100 Mbps per garantire un'esperienza visiva di altissimo livello.

Inoltre, acquistando il modello di ultima generazione sarà possibile scaricare giochi e applicazioni direttamente dall'App Store per trasformare la tv in una console.


Richy Garino

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium