Leggi tutte le notizie di DICA 33 ›

Il Salvadente | 11 ottobre 2020, 10:16

Ortodonzia invisibile (…ma sarà visibile il risultato!)

Sicuramente un bel sorriso si ripercuote sull’intero aspetto del volto di una persona,

Ortodonzia invisibile (…ma sarà visibile il risultato!)

Cari Lettori, ma è davvero così importante avere i denti “dritti”? Si, lo è, ma l’estetica non è il motivo principale!

Sicuramente un bel sorriso si ripercuote sull’intero aspetto del volto di una persona, dona sicurezza e comunica messaggi positivi e questo già basterebbe per decidere di prendersene cura, ma ci sono ben altre ragioni per intraprendere una terapia ortodontica:

 

  • I denti correttamente posizionati masticano meglio, quindi se ne giova anche la digestione
  • Un sorriso regolare è più facile da mantenere igienicamente, quindi prevenire carie e malattia parodontale risulta molto più semplice
  • Una corretta occlusione (cioè un giusto rapporto tra le arcate dentarie) può ripercuotersi positivamente sulla postura e quindi su salute ed efficienza di tutto il corpo.

 

-Ma (chiedono molti di voi) per “raddrizzare i denti” è proprio necessario mettersi in bocca quelle “trappole metalliche” piene di fili e ganci in cui si incastrano inesorabilmente pezzi di insalata e di salame?-

In qualche caso molto complesso potrebbe essere necessario ma, fortunatamente, la maggior parte dei problemi ortodontici è oggi risolvibile con le cosiddette “mascherine invisibili”, sia negli adulti che nei ragazzini.

 

-In cosa consistono?-

Si tratta di dei “gusci” di una speciale plastica trasparente che vengono stampati su dei modelli del proprio sorriso elaborati a computer, su prescrizione dell’ortodontista, dopo aver rilevato le impronte della situazione di partenza. Si portano sempre, tranne che per mangiare e per lavarsi i denti, ma consentono di parlare e sorridere senza che gli altri si accorgano della loro presenza. Ogni 10-15 giorni si indossa una nuova mascherina che sposterà i denti di una frazione di millimetro (in base alla programmazione decisa dall’ortodontista), fino ad ottenere il risultato voluto.

 

-È difficile farlo?-

No, per gli ortodontisti che abbiano la giusta preparazione e padroneggino la tecnica; ad esempio la mia consulente D.ssa Angeloni, che ha seguito un master dedicato specificamente a questo argomento presso l’Università di Roma, riesce a trattare così il 90% dei casi.

 

molto costoso?-

Costa un po’ di più dell’ortodonzia effettuata con tecniche tradizionali ma presenta molteplici vantaggi:

  • migliore confort
  • nessun disagio legato all’estetica (non ci sono ganci o placchettine visibili)
  • nessuna difficoltà nel mantenere l’igiene (per pulire i denti lo si toglie)
  • grande controllo della sequenza dei movimenti applicati ai denti
  • eliminazione delle emergenze (non ci sono fili che si sganciano, parti che pungono, parti che si decementano…)
  • richiedono meno sedute di controllo durante la cura ed alcune possono essere fatte a distanza via telefono o webcam

 

-Funziona quanto gli apparecchi tradizionali?-

Si, a condizione che venga indossato regolarmente. Se non lo si porta… i denti rimangono dove sono!

 

Se avete altre domande non esitate a scrivermi a dottore@attiliovenerucci.it

Buona domenica!

 

Dr. Attilio Venerucci

Prof. A contratto c/o

Master in Laser Dentistry

Università degli Studi di Genova

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium