/ Politica

Politica | 23 ottobre 2020, 13:12

Mobilità sostenibile, il Pd di Savona: "Quali progetti saranno realizzati?"

Le domande alla maggioranza del Partito Democratico: "Abbiamo delle opportunità, cerchiamo di non perderle"

Mobilità sostenibile, il Pd di Savona: "Quali progetti saranno realizzati?"

"Dal MIT un contributo certo in scadenza per la mobilità sostenibile e la circolazione ciclistica di Savona anche in relazione al suo polo universitario - quali progetti verranno realizzati?" Lo chiede alla maggioranza il Partito Democratico di Savona, che procede: "Tra pochi giorni scade la possibilità di fare richiesta. E' stata fatta la richiesta? Se si, per quale progetto specifico verranno usati quei soldi? Sono le domande che il nostro Gruppo Consiliare ha posto alla Giunta con una interpellanza per il prossimo Consiglio. Si tratta di una misura del Ministero dei Trasporti che premia e valorizza la valenza strategica della promozione dello sviluppo della mobilità ciclistica, quale modalità di spostamento ecosostenibile, in particolare nei collegamenti tra stazioni ferroviarie e campus universitari.

Si legge in Gazzetta Ufficiale: "Considerata la necessità di promuovere ulteriormente in area urbana la mobilità ciclistica come strumento di mobilità congruente con le misure di contenimento e di prevenzione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 e strumento idoneo a limitare il sovraffollamento dei mezzi pubblici ed a ridurre l’impiego dei mezzi privati; Tenuto conto, pertanto, della necessità di assicurare alla mobilità ciclistica adeguati livelli di sicurezza mediante l’ampliamento della rete ciclabile e delle corsie ciclistiche presenti in aree urbane fornendo, così, una risposta alle esigenze di mobilità che possa garantire, nel contempo, sia una limitazione all’utilizzo diffuso dei mezzi privati sia, in un’ottica di mitigazione dei rischi che discendono da un sovraffollamento dei mezzi pubblici, un contenimento delle difficoltà dei sistemi di trasporto pubblico locale ad accogliere un elevato numero di utenti". L'assegnazione sarà immediata, ma il testo - uscito in Gazzetta il 10 ottobre - è in scadenza. Se il Comune di Savona avesse già il suo PUMS tutto sarebbe più coerente e si potrebbe lavorare in maniera organica.

Non è un caso che questa tipologia di interventi preveda premialità per chi ha già adottato il PUMS. Alla nostra città dovrebbero arrivare € 214.442,99 per progetti che potrebbero valorizzare la mobilità sostenibile della nostra città e la connessione con il suo Campus universitario. Ancora si legge: "Una quota delle risorse (...) è destinata alla progettazione e realizzazione di ciclostazioni e di interventi concernenti la sicurezza della circolazione ciclistica cittadina, diretti a collegare le stazioni ferroviarie con i poli universitari" - come quello di Savona. "Per l'erogazione delle risorse entro 15 giorni dalla pubblicazione del presente decreto nella Gazzetta Ufficiale il Comune provvede a effettuare la richiesta.

Ai fini dell’erogazione dell’importo residuo, l’ente locale provvede a trasmettere alla Direzione generale per i sistemi di trasporto ad impianti fissi e il trasporto pubblico locale del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti la documentazione descrittiva dell’intero programma di interventi attivato a seguito del finanziamento, con descrizione sintetica dei singoli interventi". Un'altra occasione da cogliere per la nostra Città", conclude il gruppo consiliare PD di Savona.

Comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium