/ Sanità

Sanità | 27 ottobre 2020, 19:27

Numeri dell'epidemia da Covid in crescita, l'appello dei medici liguri ai colleghi: "Aumentiamo la reperibilità"

Una sorta di chiamata alle armi per "garantire la tutela della Salute Pubblica e respingere le ingiuste accuse che troppo spesso vengono rivolte alla Categoria"

Numeri dell'epidemia da Covid in crescita, l'appello dei medici liguri ai colleghi: "Aumentiamo la reperibilità"

E' un appello che ha il suono della chiamata alle armi quello che arriva dalla Federazione Regionale degli Ordini dei Medici e degli Odontoiatri della Liguria, sottoscritto dal Prof Alessandro Bonsignore, Presidente OM Genova e Presidente FROM Liguria, da Dr. Francesco Alberti, Presidente OM Imperia e dal vicepresidente FROM Liguria e presidente savonese, Luca Corti, rivolto ai Medici di Medicina Generale e ai Pediatri di Libera Scelta.

"Stiamo rivivendo una situazione di estrema gravità dal punto di vista sanitario, anche e soprattutto nella nostra Regione, a causa del rapido diffondersi dell'infezione da Covid19 che impatta pesantemente sulla capacità di prendersi cura della salute dei cittadini a 360 gradi" avvertono i medici in una lettera inviata ai colleghi. 

"I dati epidemiologici al 24 ottobre indicano, infatti, che Genova è tra le città con il più alto tasso di 'positivi' sui testati e che gli accessi al Pronto Soccorso per sintomatologia Covid-correlata o meno, ed i relativi ricoveri ospedalieri, stanno progressivamente aumentando" si legge ancora.

Per questo, visto il continuo aumento giornaliero delle persone in bisogno di cure mediche ospedaliere e "nell'ottica di una più assidua ed efficace collaborazione fra ospedale e territorio, soprattutto al fine di 'sgravare' il lavoro dei Pronto Soccorso" l'Ordine dei medici si rivolge a tutti i colleghi del territorio, per fornire un apporto ritenuto fondamentale "per poter, in primis, garantire la tutela della Salute Pubblica e, in secondo luogo, per poter cosi respingere definitivamente, con i fatti ed i numeri, le ingiuste accuse che troppo spesso vengono rivolte alla Categoria".

"Ritenendo che gli Ordini professionali rivestano un ruolo fondamentale e di indirizzo nelle situazioni emergenziali, ci rivolgiamo, quindi, ai Medici di Medicina Generale e ai Pediatri di Libera Scelta, ai quali già di norma è delegata l'assistenza dei cittadini, chiedendo di continuare a collaborare in maniera sempre più fattiva, anche al di là degli accordi collettivi nazionali, affinché, tutti insieme, si possa far fronte a questa calamità" è l'invito che giunge dall'ordine.

Lo sforzo ulteriore richiesto è quello di poter estendere, "ove ciò già non accada, la reperibilità telefonica anche nelle giornate di sabato e nei festivi, in modo da ridurre il carico sul servizio di Continuità Assistenziale e Ospedaliero, curando altresì al domicilio quanti più pazienti possibile". 

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium