/ Sanità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Sanità | 28 ottobre 2020, 07:20

Senza lavoro e senza esenzione ticket: "Io, inoccupata, ho vinto la mia battaglia per il diritto alla salute contro la burocrazia"

La storia di una donna savonese che non si è arresa davanti a un cavillo burocratico: "Spero la mia storia serva da sprone per tanti in difficoltà"

Senza lavoro e senza esenzione ticket: "Io, inoccupata, ho vinto la mia battaglia per il diritto alla salute contro la burocrazia"

Senza un lavoro e con alcun famigliare che si potesse far carico di lei, F. P., savonese di circa una sessantina d'anni da quattro anni aveva perso l'esenzione al ticket sanitario.

La colpa? Un modulo per la richiesta che non ammetteva l'inoccupazione: "Sto per compiere 60 anni - ci spiega la signora F. - e quindi non ho ancora diritto per anzianità all'esenzione dal ticket che invece avevo fino al 2016. Da allora Asl 2 ha cambiato il modulo per la certificazione, in cui ora si deve dichiarare l'ultimo lavoratore. Io purtroppo non sono mai stata alle dipendenze di nessuno".

Qui entra in gioco la questione legale sollevata tra la cittadina savonese e l'azienda sanitaria locale: lo stato di inoccupato dall'ente di sanità territoriale non veniva equiparato a quello di disoccupato. "L'inverno scorso con l'avvocato Buscaglia, assegnatomi con patrocinato gratuito, abbiamo intentato una causa nella quale il giudice non si era pronunciato, poi è arrivata l'emergenza Covid e quindi tutto è slittato fino all'udienza di inizio ottobre nella quale è arrivata questa bella vittoria" continua la signora.

"Per me era umiliante dovermi rivolgere alla Caritas ogni qualvolta che avevo bisogno di una visita o di cure. Ma il mio caso non è unico, ci sono diverse persone che accettano la situazione e non fanno nulla. Io invece non mi sono fermata, ma non tutti hanno questa forza di andare avanti in questa battaglia per quello che è un diritto imprescindibile, ovvero quello alle salute. Forse per vergogna o perché non sanno a chi rivolgersi. Ecco, spero che questa mia storia possa servire da sprone per tanti che si trovano in situazioni simili di difficoltà" è l'appello e il segnale che la signora F. vuole lanciare.

Mattia Pastorino

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium