/ Solidarietà

Solidarietà | 24 novembre 2020, 15:57

Oltre mille servizi e 40mila km percorsi per la Croce Bianca di Albenga in tempo di Covid

Numerose le donazioni e gli attestati di apprezzamento ricevuti in questi nove mesi di emergenza sanitaria. Prossimamente inaugurate 3 nuove ambulanze

Oltre mille servizi e 40mila km percorsi per la Croce Bianca di Albenga in tempo di Covid

1.145 servizi, suddivisi tra urgenti e ordinari, e oltre 40 mila chilometri percorsi.

Sono questi i numeri che raffigurano lo sforzo che la Croce Bianca di Albenga, in poco meno di nove mesi di emergenza Covid19, ha dovuto compiere per non far mancare il proprio supporto alla popolazione di tutto il comprensorio ingauno.

Un aiuto fatto di assistenza ai malati a domicilio, come per il trasporto in ospedale per il ricovero o l'accompagnamento di medici e infermieri dell'Asl per effettuare i tamponi domiciliari, con addirittura tre vetture impiegate in contemporanea per coprire le vallate dell'entroterra (Val Neva, Valle Arroscia, Val Lerrone e Valle Pennavaire).

Per la durata dell'apertura del Punto di Primo Intervento dell'ospedale Santa Maria di Misericordia di Albenga hanno inoltre effettuato servizio cosiddetto "di colonnina", ovvero il trasporto in ambulanza dalle 18 alle 22 degli eventuali pazienti verso il Santa Corona. Di questi trasferimenti 39 sono stati quelli ordinari e 11 quelli urgenti.

Il territorio però non è rimasto sordo e con le mani in mano, come si suol dire, di fronte all'impegno costante dei militi.

Esempio di questa riconoscenza è la donazione che una ditta del comprensorio ingauno ha deciso di devolvere all'ente l’intero importo dei fondi solitamente destinati all’acquisto degli omaggi natalizi per i propri clienti per l’acquisto di beni strumentali destinati all’uso dei dipendenti dalla Pubblica Assistenza.

"La tragedia di questo anno ci ha toccato tutti profondamente, ma in essa abbiamo anche avuto modo, ancora una volta, di constatare la grande vicinanza delle persone e la sensibilità delle aziende del nostro territorio" afferma il presidente della Croce Bianca, Bernardo Ardoino, esprimendo, a nome di tutti i volontari, la gratitudine per gli attestati di stima e i supporti ricevuti.

"Per fare tutto ciò abbiamo rovinato irreparabilmente tre ambulanze soprattutto nell'arredamento e attrezzature dal cloro durante le sanificazioni che vengono fatte dopo i servizi Covid - proseguono dalla pubblica assistenza -, ma grazie alla solidarietà degli albenganesi e dei comuni e abitanti dell'entroterra, se il nuovo Dcpm lo permetterà, inaugureremo tre nuove ambulanze la sera di Natale dopo la messa nel duomo di San Michele".

In alternativa l'inaugurazione, che seguirà quelle avvenute lo scorso agosto di altre vetture, dovrebbe svolgersi il giorno dell'Epifania, 6 gennaio.

Mattia Pastorino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium