/ Sanità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Sanità | 02 dicembre 2020, 11:13

Vaccino anti Covid da gennaio: sarà gratuito e non obbligatorio

Il ministro Speranza ha parlato in Aula: "La campagna di vaccinazione sarà imponente. L'Italia ha opzionato 202 milioni di dosi"

Vaccino anti Covid da gennaio: sarà gratuito e non obbligatorio

Le vaccinazioni contro il Covid partiranno in Italia a gennaio: non saranno obbligatorie e le dosi saranno somministrate gratuitamente. E' quanto ha riferito questa mattina il ministro della Salute Roberto Speranza durante le sue comunicazioni in Aula.

Speranza ha confermato che i primi a ricevere i vaccini saranno il personale medico, gli operatori socio-sanitari, gli ospiti delle Rsa e gli anziani. "Il vaccino sarà somministrato gratis a tutti gli italiani, è un bene comune e un diritto assicurato a tutte le persone" ha ribadito il ministro.

L'acquisto delle dosi avverrà a i livello di Unione Europea: secondo quanto riferito dal ministro e riportato su Repubblica.it, l'Italia ha per ora opzionato 202 milioni di dosi: 40,38 milioni da AstraZeneca, 26,92 da J&J, 40,38 da Sanofi, 26 da Pfizer-Biontech, 30,285 da Curevac e 10,769 da Moderna.

"Al momento - ha aggiunto Speranza - non è intenzione del governo disporre l'obbligatorietà della vaccinazione. La campagna di vaccinazione sarà imponente, dobbiamo evitare di arrivarci con il servizio sanitario in difficoltà".

Il ministro ha poi ricordato la delicatezza del momento, ribadendo la necessità del rispetto rigoroso delle norme anti contagio "se non vogliamo nuove chiusure a gennaio". "Per le feste le limitazioni previste dovranno essere rafforzate anche nel quadro di un coordinamento europeo. Bisogna limitare il più possibile i contatti tra persone» ha aggiunto, ricordando che se questo non avverrà «la terza ondata è dietro l'angolo".

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium