/ Solidarietà

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Solidarietà | 24 dicembre 2020, 07:45

Alassio piange Giuseppe Burgarello, l'ultimo fotografo ambulante della riviera ligure

Lo chiamavano "Pino il Tunisino", perché era nato a Tunisi da genitori siciliani

Alassio piange Giuseppe Burgarello, l'ultimo fotografo ambulante della riviera ligure

E' mancato a Savona all'età di 94 anni Giuseppe Burgarello, l'ultimo fotografo ambulante della riviera ligure, forse d'Italia. Lo chiamavano "Pino il Tunisino", perché era nato a Tunisi da genitori siciliani.

Classe 1926, a 18 anni è rientrato con la famiglia in Italia per andare a lavorare alla Fiat a Torino. Nel capoluogo piemontese conobbe un fotografo (anche questi poi trasferitosi ad Alassio), Antonio Fasano (fratello di Silvio) che gli insegnò l'arte fotografica. Affascinato da questo nuovo lavoro, Pino lasciò la Fiat e intraprese la nuova attività girando per l'Italia come fotografo ambulante per turisti.

Si fermò definitivamente negli anni 60 ad Alassio e qui divenne il costante fotografo da spiaggia di giorno e dei ritrovi la sera. Negli anni 90 scoprì un nuovo filone: i servizi fotografici ai neo laureati presso varie Università d'Italia.

Ha lavorato sino alla veneranda età di 85. Viaggiava sempre in autobus e treno: in auto solo se accompagnato. Si era ritirato con la sua moglie Eva Marie (una tedesca di Berlino Est conosciuta ad Alassio) nella sua villetta di Bardineto fino ad ammalarsi improvvisamente un anno fa.

Con Eva Marie aveva messo su una bella famiglia di 4 figli: Markus, avvocato, Claudio, biologo all'ospedale di Savona, Barbara segretaria d'azienda e Riccardo, manager d'azienda in Germania.

Pino Burgarello è mancato venerdì 18 dicembre: la salma si trova ora a Bra per la cremazione. I famigliari desiderano organizzare una funzione a suo ricordo nella  città dove ha vissuto, ossia Alassio, indicativamente per domenica 27 dicembre.

Silvio Fasano

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium