/ Savona

Savona | 30 dicembre 2020, 16:18

Pubblicità accusata di sessismo, la puntualizzazione di Ops Group: "Dal sindaco di Savona una risposta che lascia l'amaro in bocca"

L'azienda: "Ribadiamo di non avere niente a che fare né con la campagna né con gli impianti che la ospitano. Il Comune genera ulteriore confusione"

Pubblicità accusata di sessismo, la puntualizzazione di Ops Group: "Dal sindaco di Savona una risposta che lascia l'amaro in bocca"

Ops Group torna sul tema dei manifesti accusati di sessismo e precisa:

"La risposta che è arrivata ad Ops Group dalla signora Sindaca di Savona Ilaria Caprioglio ha lasciato molto amaro in bocca. Premesso che le verifiche del caso debbono essere fatte prima di rilasciare comunicati alla stampa,  lascia sorpresi il fatto che nonostante sia stato da Ops Group subito chiarito di nulla avere a che fare né  con la campagna pubblicitaria né con gli impianti che la ospitano,  il  Comune, creando ulteriore confusione, ha da ultimo dichiarato alla stampa, senza altre specificazioni,  che comunque il "proprietario degli impianti non può ritenersi estraneo" cosi inducendo il pubblico a ritenere che Ops Group sia proprietaria e quindi, seppure indirettamente, responsabile.

Davvero non si capisce perché si voglia ancora alimentare la confusione. É cosi difficile dire con chiarezza e senza altri commenti, che Ops nulla c'entra, che il Comune ha sbagliato e magari anche scusarsi in  modo risolutivo?"

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium