/ Curiosità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Curiosità | 07 gennaio 2021, 12:59

"Us, Land and Pain": gli scorci finalesi per riflettere su questo periodo incerto in chiave artistica

Il film, ideato dall’artista Giovanni Briano, in arte Mr.Puma, sarà un viaggio introspettivo di una giovane artista e una realtà difficile da elaborare

"Us, Land and Pain": gli scorci finalesi per riflettere su questo periodo incerto in chiave artistica

Inizieranno nei prossimi giorni le riprese del film cortometraggio “Noi, Terra e Dolore", nato da un’idea dell’artista savonese Giovanni Briano, alias Mr.Puma.

L’intento del progetto è quello di valorizzare il territorio e di rappresentare la situazione di disagio e oppressione di questo periodo incerto in chiave artistica. Ecco perché il cortometraggio verrà girato interamente nelle località turistiche di Finale Ligure e Varigotti.

"Noi, Terra e Dolore" vuole essere un viaggio introspettivo, una visione trascendentale dell’esistenza, a tratti oppressiva e troppo pesante da analizzare, in cui la coscienza collettiva fa ancora fatica a elaborare la realtà, proponendo soluzioni utili.

È una metafora riflessiva di una giovane artista che scandaglia le proprie fragilità, rivelando a se stessa e al mondo soluzioni emotive di un disagio che non è ancora in grado di superare. Lo fa tramite un flusso di coscienza, ripercorrendo i luoghi della sua infanzia o a lei cari, spazi vuoti che rappresentano le sue emozioni.

La protagonista incarna le difficoltà e le paure di ognuno di noi, affronta questo disagio con gli strumenti a lei più congeniali, un taccuino, una penna e alcuni album da disegno, che riempirà con bozzetti e pensieri; i fogli rappresentano lo spazio vuoto interiore che, con difficoltà, prova a riempire lungo il percorso, cercando di dare un senso razionale al proprio malessere.

Un divagare dell’anima in cerca di soluzioni pratiche, un cammino rappresentativo dell’eroe che incarna quel fastidio a cui tutti noi vorremmo opporci.

Per enfatizzare questo stato emotivo il film verrà interamente girato in bianco e nero, la scelta stilistica più appropriata per collocare la sceneggiatura in una realtà angosciante e onirica.

Le riprese verranno effettuate nel centro storico di Finale Ligure, nelle spiagge e nei vicoli di Varigotti.

L’ideatore del progetto medesimo è il poliedrico artista Giovanni Briano, in arte Mr. Puma, già conosciuto nel mondo del teatro internazionale con la compagnia di Pippo Delbono, grazie alle sue performance che lo hanno visto protagonista nei teatri più famosi del mondo. Nel 2003 il sodalizio li vede impegnati nella realizzazione del film Guerra, premiato alla Mostra del Cinema di Venezia e vincitore del David di Donatello come miglior documentario.

L’arrangiamento filmico, invece, verrà gestito dal regista Max Billia, sotto la super visione e l’arrangiamento narrativo della film maker Jessica Ebony.

Le colonne sonore saranno create ad hoc dal noto compositore Fabio Barovero, musicista e fondatore del gruppo Mau Mau; nel 2005 è stato premiato con il Nastro d’argento per la migliore colonna sonora riferita al film “La febbre” di Alessandro D’Alatri. 

La ragazza protagonista del cortometraggio verrà interpretata da Sara Zaffignani, studente di arti visive all’accademia di belle arti di Torino. Parteciperà al progetto anche il fonico e tecnico del suono Giovanni Astengo, ha lavorato negli ultimi anni in produzioni televisive di RAI e Mediaset.

Ricordiamo che il cortometraggio è stato reso possibile grazie all’importante supporto del comune di Finale Ligure e alcuni sponsor del territorio finalese.

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium