/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 16 gennaio 2021, 13:30

Terminati gli Open Day al "Migliorini-Da Vinci" di Finale Ligure per l'anno scolastico 2021/2022

Boom di prenotazioni per gli eventi gestiti "in presenza" ma nel pieno rispetto delle normative anti-Covid

Terminati gli Open Day al "Migliorini-Da Vinci" di Finale Ligure per l'anno scolastico 2021/2022

Nel pomeriggio di ieri, 15 gennaio, si è concluso anche l’ultimo Open Day presso gli istituti IPSSAR e IPSIA “Migliorini-Da Vinci” di Finale Ligure. Questo ciclo di incontri, varato con un appuntamento a dicembre scorso, era volto a guidare i ragazzi di terza media e le loro famiglie verso una scelta consapevole per l’anno scolastico 2021/2022, quando intraprenderanno il percorso secondario di secondo grado (ex scuola superiore).

A tutto questo è stato affiancato nei mesi anche un “tour virtuale” delle due scuole effettuato sui social grazie alle videoriprese delle attività in classe e a una sorta di “videodiario” degli ex studenti nel quale raccontavano le loro esperienze passate.

Ma soffermiamoci su quest’ultimo “Open Day” in presenza: sicuramente il “Migliorini-Da Vinci” ha dimostrato di mettere in campo una scelta coraggiosa in tempi così difficili. Ma come avevamo annunciato in occasione del primo dei due appuntamenti, tutto si è svolto nel migliore dei modi e in assoluta sicurezza, grazie alle prenotazioni, agli accessi contingentati e ai percorsi guidati per evitare ogni forma di assembramento in aule e corridoi, alla disinfezione delle mani.

Stavolta, se possibile, si sono addirittura superate le aspettative precedenti. Le numerose prenotazioni, infatti, hanno spinto i docenti ad estendere l’orario di visita. Il “tour” avrebbe dovuto iniziare alle 15, ma poco dopo le 14 venivano accolte le prime famiglie. Ed il tutto si è protratto fino al tardo pomeriggio.

Come abbiamo già detto in altri servizi, queste due scuole sono legate come un’unica “grande famiglia”, con un profondo rapporto umano tra docenti e genitori. E abbiamo avuto una ulteriore dimostrazione di ciò in virtù del fatto che tutto il ciclo di Open day è stato organizzato su base volontaria; i numerosi insegnanti, tecnici (e nel caso dell’IPSSAR anche alunni) presenti erano lì prima di tutto perché erano lieti di farlo; e un’altra conferma del concetto di “grande famiglia” è data dal fatto che ogni anno, assistendo agli open day, noi che ci occupiamo di cronaca troviamo dei genitori che hanno già o hanno avuto dei figli iscritti e ritornano per i loro secondogeniti o terzogeniti.

Ragazzi e ragazze, con le divise impeccabili, ci hanno accolti sorridendo dietro la mascherina, ma bastava la luce nei loro occhi per percepire la gentilezza e il “senso di appartenenza”. Mentre i genitori all’IPSSAR hanno potuto vedere i ragazzi all’opera che servivano loro al tavolo un aperitivo (con tutte le necessarie cautele in termini di distanziamento e norme igieniche), i genitori all’IPSIA potevano osservare un impianto di riscaldamento completo, con tanto di calorifero, assemblato dagli studenti. Due scuole pratiche ma che, come abbiamo sempre detto, oltre ad offrire certezze lavorative possono aprire le porte a qualsiasi tipo di percorso universitario per chi vuole proseguire gli studi.

Abbiamo assaporato i chifferi, una ricetta simbolo della pasticceria finalese, abbiamo gustato dei baci di dama fragranti e leggeri e dei bigné dalla pasta choux ineccepibile, farciti con una panna montata vaporosa come una nuvola. Sacchettini sigillati di pasticceria secca e biscotti venivano poi lasciati alle famiglie in visita nei due plessi come “souvenir” di questa giornata.

Ancora una bella testimonianza di “grande famiglia” arriva dal fatto che il 15 gennaio di due anni fa le classi quinte dell’IPSIA erano in gita di istruzione in Toscana, visitavano il Museo Piaggio a Pontedera e la mostra di Marina Abramovic a Firenze. Ed in questa stessa giornata, quest’anno, prima di iniziare l’Open Day la docente Milena Paltro è stata raggiunta da tanti messaggi di ex studenti che ricordavano con gioia e con affetto quegli attimi di arricchimento e di emozione sul territorio.

Nei due video qui di seguito ritroviamo gli stessi docenti che ci avevano accolti quando ancora il progetto Open Day era in preparazione, per fare con loro il punto su questa esperienza in un anno così particolare. Ma non solo: abbiamo intervistato gli studenti di accoglienza e di sala del “Migliorini” che hanno prestato servizio durante questa giornata e abbiamo avuto l’opportunità di raccogliere le positive impressioni di due mamme in visita nei due istituti.

Per concludere, oltre alla fotogallery della giornata, trovate in formato PDF scaricabile anche il dèpliant con lo schema riassuntivo delle due scuole, le loro caratteristiche e peculiarità.

Files:
 depliant Migliorini Da Vinci Le tue passioni il tuo lavoro (2.3 MB)

A. Sg.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium