/ Attualità

Attualità | 18 gennaio 2021, 18:10

Vado, via libera dalla conferenza dei servizi sui lavori di ripristino della passeggiata

L'Autorità di Sistema Portuale intanto dovrebbe aver affidato i lavori per un totale di 1 milione e 400 mila euro per la realizzazione delle dighe soffolte che andrebbero così a difendere il tratto di costa vadese

Vado, via libera dalla conferenza dei servizi sui lavori di ripristino della passeggiata

Via libera dalla conferenza dei servizi ai lavori di consolidamento e il ripristino di muro in cemento armato nel tratto compreso fra la spiaggia libera attrezzata e i bagni Karibù sul lungomare Matteotti di Vado Ligure colpito violentemente dalla mareggiata il 29 e 30 ottobre del 2018.

Il consenso per gli interventi è arrivato a conclusione della conferenza dall'agenzia delle Dogane e dei Monopoli, la Capitaneria di porto di Savona, l'Autorità di Sistema Portuale e la Regione Liguria.

Il comune vadese quindi potrà intervenire stanziando 200mila euro finanziati dalla protezione civile per la rimozione con il recupero della parte della pavimentazione esistente e del coronamento del muro che verrà consolidato tramite la realizzazione di micropali.

Nel frattempo sarebbero ancora in corso le procedure di affidamento dei lavori e controllo dell'aggiudicazione da parte di Autorità di Sistema Portuale in merito alla realizzazione delle dighe soffolte che andrebbero così a difendere il tratto di costa vadese.

Il costo complessivo dell'intervento si attesta su un milione e 400mila euro e i lavori dovrebbero iniziare tra febbraio e marzo.

"Per noi e per i bagni marini è l'intervento primario in quanto dovrebbe infatti mettere in sicurezza il litorale. Spero che Autorità Portuale faccia il prima possibile" il commento del vicesindaco e assessore ai lavori pubblici Fabio Gilardi.

Luciano Parodi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium