/ Attualità

Attualità | 20 gennaio 2021, 13:26

Temperature ancora basse nelle vallate e in quota: -6.2° a Calizzano

Il bollettino aggiornato diramato questa mattina da Arpal

Temperature ancora basse nelle vallate e in quota: -6.2° a Calizzano

Nelle ultime 12 ore precipitazioni d’intensità generalmente debole, localmente moderata hanno interessato in parte l’imperiese, il centro ma soprattutto il Levante della regione. Intensità oraria massima, 18.4 millimetri a Casale di Pignone (La Spezia), mentre, dalla mezzanotte alle 12 le cumulate massime sono, sempre nello spezzino, di 51.2 a Casale di Pignone e 43.6 a Brugnato. Questo il bollettino diramato questa mattina da Arpal. 

Nuvolosità diffusa, dunque, questa mattina, con venti settentrionali a Ponente, meridionali sul centro Levante. Raffiche forti o di burrasca nelle ultime ore con 92.2 km/h toccati a Casoni di Suvero (Zignago, La Spezia) e, in costa, 70.9 a Fontana Fresca (Sori, Genova). Il mare è molto mosso.

Temperature minime ancora basse nelle vallate e in quota, ma comunque, il leggero aumento. Il record del freddo spetta a Calizzano (Savona) con -6.2, seguita da Colle di Nava (Pornassio, Imperia) con -5.6. In provincia di Genova valore più basso a Tanadorso (Ronco Scrivia, Genova) con -1.5, nello spezzino a Casoni di Suvero dove, poco dopo la mezzanotte, si sono registrati 0.9 gradi (valori poi in aumento).

Queste le minime registrate nelle stazioni di riferimento delle città capoluogo di provincia: Genova Centro Funzionale 11.0, Savona Istituto Nautico e La Spezia 6.6, Imperia Osservatorio Meteo Sismico 6.7.

Segnaliamo una pre-allerta, per la giornata di venerdì 22 gennaio, relativa al Levante regionale (zona C). Ricordiamo che la pre allerta indica un possibile livello di criticità superiore al giallo oltre le 48 ore dal giorno di emissione.

Questi i fenomeni previsti dal bollettino odierno:

oggi, mercoledì 20 gennaio, deboli piogge sparse in prevalenza deboli, parziale abbassamento dello zero termico su D in serata. Rinforzo della ventilazione fino a forte dai quadranti meridionali su C.

Domani, giovedì 21 gennaio, dalle prime ore della notte deboli piogge sparse con accumuli significativi su C. I fenomeni potranno assumere localmente carattere di rovescio al più moderato. Abbassamento della quota neve con possibili deboli precipitazioni nevose a quote collinari su D e parte occidentale di E, oltre gli 800 m sui rilievi di A. Non si escludono locali accumuli maggiori. Da sera rinforzo della ventilazione fino a forte su C.

Dopodomani, venerdì 22 gennaio, nuovo impulso perturbato con precipitazioni diffuse anche a carattere di rovescio o temporale al più moderato, bassa probabalità di temporali forti su C con possibili allagamenti localizzati ad opera dei sistemi di smaltimento o di piccoli canali/rii; la protezione civile ricorda le norme di autoprotezione. Accumuli elevati su C, significativi su ABE. Rinforzo della ventilazione dai quandranti meridionali con venti forti su ABC con locali raffiche fino a 70 km/h. Mareggiata su BC per onda formata da sud-ovest (periodo 8 s).

Questa la suddivisione in zone del territorio regionale: A Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa; B Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno; C Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla; D Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida; E Valle Scrivia, Val d'Aveto e Val Trebbia.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium