/ Solidarietà

Solidarietà | 23 gennaio 2021, 15:50

Una intensa e partecipata campagna "virtuale" per salvare il punto nascite al Santa Corona di Pietra Ligure

All'evento "social" hanno aderito anche diversi pubblici amministratori e responsabili di associazioni del territorio

Una intensa e partecipata campagna "virtuale" per salvare il punto nascite al Santa Corona di Pietra Ligure

Si sarebbe dovuta tenere quest'oggi la manifestazione in favore della riapertura del punto nascite dell'ospedale Santa Corona, ma come noto ormai da qualche giorno l'evento di fronte ai cancelli del nosocomio di Pietra Ligure è stato rimandato a data da destinarsi a causa del peggioramento dei dati relativi all’emergenza Covid, che hanno riportato la Liguria in zona arancione.

L'evento in presenza è stato però "sostituito" da una versione online contraddistinta da un contest fotografico al quale hanno aderito in moltissimi tra sindaci del territorio, volontari di varie associazioni e cittadini che si sono fatti immortalare con un cartello dove si legge bene la scritta "Riapriamo il punto nascite del Santa Corona di Pietra Ligure! In difesa della sanità pubblica!'". 

Le foto si possono trovare sui profili social dei diversi utenti che hanno preso parte all'iniziativa ma anche sulla pagina ufficiale della campagna creata per mantenere vivo l'interesse sul futuro del reparto nascite di Pietra Ligure.

"Le varie dichiarazioni di riapertura che da mesi si susseguono, non seguite da fatti concreti né dalla giusta considerazione dell’aumentato rischio sanitario per partorienti e nascituri, non intaccano la campagna 'Riapriamo il punto nascite del Santa Corona', che procede con l’aumento delle adesioni di Comuni, associazioni e sindacati" hanno dichiarato in settimana dal comitato organizzatore dell'evento. 

E così la protesta verso la decisione intrapresa da Asl 2 e Alisa, che hanno optato per un unico punto nascite provinciale al San Paolo di Savona, non si ferma e continua a correre sul web. Nel frattempo la direzione di Asl 2 ancora recentemente ha fatto sapere che "la sospensione dell’attività del Punto nascita dell’Ospedale S. Corona è momentanea e che la riorganizzazione della S.C. Ginecologia e Ostetricia sede di Ponente, come già in precedenza comunicato, deriva dalla necessità di unire i due reparti al fine di consentire il recupero di personale sanitario, altrimenti non reperibile, per l’attivazione urgente di posti letto CoViD negli Ospedali di Asl 2".

"Questa soluzione, che ricordo ha carattere di temporaneità - ha sottolineato il Direttore Generale Marco Damonte Prioli - consente di garantire le condizioni di massima sicurezza per le future mamme, i papà ed i loro bambini in questo particolare momento di emergenza sanitaria. Ringrazio tutti gli operatori di Asl 2 che stanno dimostrando impegno e grande professionalità al fine di garantire i servizi ai nostri cittadini".

QUI la fotogallery completa:

https://www.facebook.com/nascereapietra/photos

Roberto Vassallo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium