/ Solidarietà

Solidarietà | 24 gennaio 2021, 10:39

Finale, l'inclusione sociale tramite il lavoro con l'iniziativa "Aggiungi un posto... in cucina"

"A Cielo Aperto" e "Noi per Voi" ancora insieme in questo progetto di auto mutuo aiuto: un paziente della salute mentale presterà servizio nella mensa sociale finalese

Finale, l'inclusione sociale tramite il lavoro con l'iniziativa "Aggiungi un posto... in cucina"

L'unione fa la forza. Un motto tra i più abusati forse dall'umanità che spesso però non si traduci in fatti, restando semplici parole vuote.

Esistono però anche dimostrazioni concrete che sempre non è così. E dove, se non nella solidarietà, cinque parole possono trasformarsi in realtà? E' quanto accade da tempo a Finale, grazie al lavoro di coordinamento della Consulta del Volontariato, e in questi momenti di crisi non solo sanitaria ed economica ma anche sociale ancora con maggior forza grazie alla sinergia sempre più affinata tra le due associazioni "A Cielo Aperto" e "Noi per Voi".

Dopo l'esperienza della raccolta di generi alimentari da cucinare poi per le persone meno abbienti (leggi QUI), un'altra iniziativa ha preso corpo tra le due entità benefiche. "Aggiungi un posto... in cucina", così è stata rinominata.

"Il trattamento dei disturbi psichiatrici e la presa incarico delle fragilità che da essi derivano oltre alla somministrazione delle terapie farmacologiche e all’utilizzo degli interventi psicoterapici, trovano nel lavoro un ruolo importante nella riorganizzazione dello spazio vitale dei malati, sia in funzione della circolarità dei trattamenti sanitari e psicologici, sia nell’opportunità di guadagnare nuovi spazi di inclusione sociale nella gestione del quotidiano" spiegano dall'associazione di assistenza a persone con problemi psichiatrici "A Cielo Aperto".

Una vera e propria terapia quindi. E gli esempi in campo medico non mancano, comprovati da diverse menti illustri in materia: "Non a caso, nell’Ottocento, un antesignano della disciplina, lo psichiatra Pinel, aveva avuto modo di constatare in presa diretta all’ospedale di Saragozza quanto il lavoro fosse alla base delle esigenze terapeutiche, mentre il pensiero fine del filosofo Foucault allertava dal rischio di tradurre la cura attraverso il lavoro poiché da esso ne sarebbe derivato un maggiore disciplinamento dei soggetti coinvolti".

"Per quanto le due prospettive, anche per la loro attualità, non siano da escludere, l’iniziativa siglata tra le associazioni finalesi prova a tenere insieme la letteratura scientifica e la pratica sociale attraverso un accordo che prevede l’inserimento di un socio dell’una nelle attività di ristoro gestite dall’altra" spiegano ancora.

Nell’ottica dell’auto mutuo aiuto, in questo senso trasversale tra le associazioni stesse, Carlo (nome di fantasia), paziente della salute mentale della provincia savonese e inserito in un progetto di autonomia abitativa negli alloggi gestiti dall’associazione 'A Cielo Aperto', con un diploma di cuoco conseguito presso l’istituto alberghiero di Alassio, viene coinvolto in un progetto che prevede il suo inserimento graduale presso la mensa sociale dell’associazione 'Noi per Vo' come aiuto cuoco.

"Ancora una volta la collaborazione, la finalità degli intenti e la reciproca fiducia tra le associazioni appartenenti alla Consulta del Volontariato del Finalese, raggiungono obiettivi importanti di soccorso reciproco, attraverso il sostegno tra i più fragili facendo circolare energie a basso costo e a volte arrivando laddove i servizi pubblici fanno più fatica ad intervenire" concludono le due associazioni coinvolte.

La mensa sociale “Noi per Voi” è aperta il martedì e il giovedì ad ora di pranzo, mentre gli avventori possono accedere al servizio se titolari dei requisiti previsti dal regolamento comunale. Dunque non rimane che augurare buon pranzo agli ospiti del progetto

Mattia Pastorino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium