/ Sanità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Sanità | 27 gennaio 2021, 16:15

Richiamo vaccino Covid: dalla febbre ai dolori muscolari, ecco i sintomi indicati da Aifa

Tersidio (Fimmg): "Pochi riscontri per ora dai medici di famiglia, ma i sintomi più comuni soprattutto sono cefalea, rialzo della temperatura e dolore nel sito d'inoculazione del vaccino"

Richiamo vaccino Covid: dalla febbre ai dolori muscolari, ecco i sintomi indicati da Aifa

Febbre, brividi, mal di testa, dolore ai muscoli e alle articolazioni, stanchezza, dolore e gonfiore nella zona dove è stato iniettato. Questi sono alcuni dei sintomi che sono stati registrati, secondo l'Agenzia Italiana del Farmaco (più di una persona su 10) nelle persone che hanno ricevuto il richiamo del vaccino anti Covid della Pfizer.

Le reazioni avverse osservate più frequentemente dall'Aifa sono state in genere di entità lieve o moderata e si sono risolte entro pochi giorni dalla vaccinazione. Arrossamento nel sito di iniezione e nausea si sono verificati invece in meno di 1 persona su 10. Così come il prurito nel sito di iniezione, dolore agli arti, ingrossamento dei linfonodi, difficoltà ad addormentarsi e sensazione di malessere sono stati effetti non comuni.

Debolezza nei muscoli di un lato del viso (paralisi facciale periferica acuta) si è verificata raramente, in meno di 1 persona su 1000. L’unica reazione avversa severa più frequente nei vaccinati che nel gruppo placebo è stato l’ingrossamento delle ghiandole linfatiche. Si tratta, comunque, di una patologia benigna che guarisce da sola.

Nei Paesi dove è già stata avviata la somministrazione di massa del vaccino sono cominciate anche le segnalazioni delle reazioni avverse, da quelle meno gravi a quelle più significative, comprese le reazioni allergiche.

Tutti i Paesi che avviano la somministrazione del vaccino estesa a tutta la popolazione stanno raccogliendo e valutando ogni segnalazione pervenuta al sistema di farmacovigilanza delle reazioni averse al vaccino, così da poter definire con sempre maggior precisione il tipo di profilo di rischio legato alla vaccinazione.

"Per il momento non ho avuto grandi riscontri riguardo a sintomi importanti nei colleghi che sono stati vaccinati. Comunque i sintomi più comuni sono cefalea, rialzo della temperatura e dolore nel sito di inoculazione del vaccino" ha spiegato Angelo Tersidio, segretario generale della Federazione Italiana Medici Medicina Generale.

Luciano Parodi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium