/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 24 febbraio 2021, 17:05

Balneari, il Consiglio provinciale approva l'odg del consigliere Isella: "Chiarezza per un comparto tra i più importanti"

Votato all'unanimità il documento che mira a difendere "il motore trainante del settore turistico del paese"

Balneari, il Consiglio provinciale approva l'odg del consigliere Isella: "Chiarezza per un comparto tra i più importanti"

È stato approvato all'unanimità nel corso della seduta odierna del Consiglio provinciale, l'ordine del giorno presentato dal consigliere Luana Isella avente come oggetto "azioni concrete a difesa delle trentamila piccole e medie imprese del comparto balneare italiano".

Il documento impegna la Provincia "a mettere in atto tutte le azioni necessarie, con tutti gli strumenti a disposizione affinché si possa aprire un tavolo di confronto con il Governo appena costituito e con il nuovo Ministro che ha la competenza in questa materia per conoscere in quale modo il concluso Governo Conte ha recepito e riscontrato le richieste dell’Europa e di come il nuovo Governo Draghi pensi di integrare ed agire in merito alla completa applicazione alla legge 145/2018, al fine di poter dare risposte concrete all’intero comparto balneare italiano, composto da trentamila piccole e medie aziende in gran parte di tipo familiare. Famiglie che, confidando nelle leggi dello Stato, hanno continuato ad essere motore trainante del settore turistico del paese, garantendo anche in situazione di grande difficoltà un contributo fondamentale al PIL nazionale". 

Analogo provvedimento è stato presentato anche in Consiglio regionale dal capogruppo di "Cambiamo" Angelo Vaccarezza.

"Con questo ordine del giorno chiediamo più chiarezza rispetto a quello che il 'Conte 2' non era riuscito a fare sui balneari - ha spiegato il consigliere Isella - ovvero cercare di recepire le osservazioni che l'Europa aveva fatto all'Italia, con la legge Centinaio che è stata di fatto applicata a metà. L'Italia non ha mai più fatto nulla in questo senso se non una proroga generica delle concessioni che è stata impugnata: chiediamo al nuovo ministro di mettere ordine, stiamo parlando di un comparto tra i più importanti del comparto economico della nostra provincia".

"La discussione di oggi - ha concluso il consigliere provinciale - si è legata, visto che si parla di imprese locali e di crisi, anche alla protesta dei commercianti savonesi andata in scena lunedì scorso. Oggi abbiamo toccato il tema dei balneari, ma probabilmente già dal prossimo consiglio provinciale affronteremo anche la questione delle altre categorie in difficoltà a causa della pandemia. Un ente territoriale come la Provincia, seppur con tutte le limitazione che ha dovuto subire negli anni, non può voltare le spalle a chi ha bisogno".

Roberto Vassallo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium