/ Sanità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Sanità | 27 febbraio 2021, 19:32

Toti in diretta dall'ospedale San Martino: "Calano gli ospedalizzati, primo effetto positivo delle vaccinazioni"

Il presidente della Regione presente al reading con Sergio Castellitto

Toti in diretta dall'ospedale San Martino: "Calano gli ospedalizzati, primo effetto positivo delle vaccinazioni"

Si è svolto oggi sulla terrazza panoramica del Padiglione Maragliano del Policlinico San Martino il reading commemorativo di Sergio Castellitto.

Ha accompagnato la lettura, tratta dal libro "Una Lezione Da Non Dimenticare" del professor Bassetti, il quintetto d’archi del Teatro Carlo Felice di Genova.

Al termine dell'evento, il presidente della Regione Giovanni Toti, dal San Martino, ha tracciato il suo bilancio odierno sull'andamento del Coronavirus.

"Una performance straordinaria", la descrive il Governatore. Passando poi all'analisi territoriale Toti ricorda che "Non si registrano particolari scossoni", pur sottolineando che "Sanremo e Ventimiglia restano sorvegliate speciali".

Sul ritorno in zona gialla, commenta Toti: "Segno che i vostri comportamenti sono stati virtuosi e che le vaccinazioni hanno alleggerito la pressione ospedaliera. Tuttavia, per le misure prese, Ventimiglia è di fatto assimilabile a una zona rossa. A Sanremo restano chiusi i parchi e altri luoghi pubblici, ma speriamo di riuscire comunque a dare alle famiglie una parvenza di normalità". Toti ricorda che calano gli ospedalizzati, segno dei primi effetti dell'incidenza dei vaccini. "Oggi registriamo 8 deceduti: pur parlando di notizie drammatiche, perché anche un solo decesso sarebbe comunque troppo, da tre settimane circa siamo sotto quota 10 deceduti al giorno, questa è una notizia rassicurante dal punto di vista clinico e statistico, visto che abbiamo vissuto giornate con decine di vittime, e la stabilizzazione di questo dato sotto quota 10 ci fa dire che i vaccini cominciano a funzionare e funzioneranno sempre di più, con la vaccinazione degli over 80”.

“Il personale della scuola che lavora stabilmente, anche precario, in Liguria ma non è residente nella nostra regione verrà vaccinato in Liguria - spiega Toti -, a patto che si iscriva ai servizi delle aziende sanitarie per soggiorno temporaneo, in modo da aver attribuito un medico di famiglia sul nostro territorio”.

 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium