Sanità - 01 marzo 2021, 08:00

Prepariamoci alla Settimana mondiale per la riduzione del consumo di sale

I consigli di Fab SMS per ridurne il consumo

Prepariamoci alla Settimana mondiale per la riduzione del consumo di sale

Le abitudini, soprattutto quelle alimentari, non sono semplici da modificare, ma è possibile imparare ad adottare alcuni accorgimenti utili a migliorare la nostra salute e il benessere generale, come ridurre la quantità di sale giornaliera. In occasione della Settimana mondiale per la riduzione del sale, che quest’anno si terrà dall’8 al 14 marzo, promossa dalla World Action on Salt & Health (WASH), scopriamo alcuni consigli utili in merito con Fab SMS!

La Settimana mondiale per ridurre i consumi di sodio

Dall’8 al 14 marzo 2021 si svolge la Settima mondiale per la riduzione del sale, promossa dalla World Action on Salt&Health (WASH), associazione con partner in 100 Paesi dei diversi continenti, istituita nel 2005 per migliorare la salute delle popolazioni attraverso la graduale riduzione della quantità di sale giornaliera. L’obiettivo di WASH è quello di incoraggiare le aziende, le istituzioni e i cittadini a limitare il consumo di sodio che può determinare l’innalzamento della pressione sanguigna, con conseguente aumento del rischio di insorgenza di gravi malattie cardio-cerebrovascolari quali infarto e ictus. L’introito di sale, inoltre, viene associato anche ad altre malattie cronico-degenerative, quali tumori dell’apparato digerente, in particolare quelli dello stomaco, osteoporosi e insufficienza renale.

Gli accorgimenti per ridurre il consumo di sale

La pandemia ha cambiato le nostre vite in molti modi, incluso il modo in cui mangiamo. Le restrizioni messe in atto ci inducono a mangiare di più a casa: possiamo cogliere questa opportunità per affinare le nostre ricette preferite o realizzarne di nuove, alla ricerca di nuovi sapori. Anche se può sembrare che l'unico modo per dare sapore ai pasti sia aggiungere un pizzico di sale, esistono altre soluzioni più salutari. Tieni presente che l’Organizzazione mondiale della Sanità (OMS) raccomanda un consumo massimo di 5 grammi al giorno di sale, corrispondenti a circa 2 grammi di sodio. Ecco i consigli utili per la salute, e sostenibili per il palato, per raggiungere l’obiettivo:

  1. Scola e sciacqua verdure e legumi in scatola prima di consumarli e privilegia la frutta e le verdure fresche.

  2. Riduci gradualmente l’uso di sale aggiunto in cucina, preferendo, quando necessario, minime quantità di sale iodato.

  3. Non portare in tavola saliera o salse salate, in modo che in famiglia non si acquisisca l’abitudine di aggiungere sale sui cibi, soprattutto tra i più giovani. In particolare, evita l’aggiunta di sale nelle pappe dei bambini, almeno per il primo anno di vita.

  4. Sostituisci il sale con peperoncino, agrumi, erbe aromatiche, aglio, pepe nero e spezie.

  5. Riduci le salse come quella di soia e il ketchup, e condimenti che possono contenere molto sale nascosto.

  6. Limita l’uso di condimenti contenenti sodio, come i dadi da brodo, e utilizza in alternativa spezie, erbe aromatiche, succo di limone o aceto per insaporire ed esaltare il sapore dei cibi.

  7. Controlla le etichette dei prodotti alimentari prima di acquistarli e scegli quelli a minore contenuto di sale (l’ideale è che sia inferiore a 0.3 grammi per 100 g, corrispondenti a 0.12 g di sodio).

    Fab SMS promuove attivamente la cultura del benessere e realizza Piani Mutualistici su misura per te e per i tuoi cari. Seguici su Instagram e Facebook e clicca qui per scoprire di più: Chi siamo.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU