/ Attualità

Attualità | 04 marzo 2021, 19:30

Titanio sul Beigua, Urbe e Sassello con l'ente Parco ricorrono al Tar contro le contro le operazioni di ricerca

"Pur avendo incassato con piacere e sollievo il no politico della Regione Liguria a qualsiasi prospettiva di sfruttamento minerario del comprensorio, appare assolutamente indispensabile tutelarci"

Titanio sul Beigua, Urbe e Sassello con l'ente Parco ricorrono al Tar contro le contro le operazioni di ricerca

"L’amministrazione comunale di Urbe comunica di aver dato incarico all’Avv. Daniele Granara a rappresentarla presso il TAR Liguria per il ricorso contro l’atto dirigenziale della Regione Liguria in merito al permesso, a favore della C.E.T. Compagnia Europea per il Titanio, di ricerca sulla terraferma nella zona denominata Ambito Mondamito, in parte compresa nel Parco Regionale del Beigua, in parte esterna e ricadente per 186,2 ettari nel comune di Urbe". Così, attraverso un post pubblicato sulla propria pagina Facebook istituzionale, il Comune di Urbe.

"Il ricorso sarà presentato congiuntamente con il Comune di Sassello e con il Parco del Beigua; si auspica che tale ricorso sia appoggiato anche da tutti i comuni del comprensorio facenti parte della Comunità del Parco - proseguono dall'amministrazione Pur avendo incassato con piacere e sollievo il no politico della Regione Liguria a qualsiasi prospettiva di sfruttamento minerario del comprensorio del Beigua ribadendo i pregi ambientali e la vocazione turistica e agricola del distretto - che non a caso si fregia del riconoscimento Unesco - appare assolutamente indispensabile tutelarci, in ogni sede, da ogni apertura nei confronti di attività la cui finalità sia contraria al benessere della nostra comunità e alla salvaguardia del nostro meraviglioso territorio".

"Appare altrettanto evidente, come condiviso nell’incontro con assessore regionale Marco Scajola, che sia necessario provvedere ad estendere le tutele ambientali anche al territorio del Comune di Urbe che, ad oggi, ne è escluso. Tutelare Urbe significa mettere in sicurezza l’intero comprensorio del Parco del Beigua e il Monferrato ovadese che, non dimentichiamo, dipende dall’Orba per le sue risorse idriche" concludono infine dal Comune di Urbe.

"Abbiamo a cuore salute e sicurezza di tutti, minacciate dall'amianto ma anche dal Covid - fanno sapere invece dal comitato "Salviamo il Monte Tarinè" - Pertanto sabato 6 marzo a Piampaludo, a nome di tutti, i soli rappresentanti delle associazioni coinvolte incontreranno il sindaco di Sassello e presidente del parco del Beigua, Daniele Buschiazzo. In diretta Facebook, il sindaco aggiornerà circa il ricorso contro l’atto dirigenziale della Regione Liguria in merito al permesso concesso alla Compagnia Europea per il Titanio presentato dal Comune di Sassello, il comune di Urbe e il Parco del Beigua e l'incontro con l'assessore Marco Scajola. Restiamo a casa, partecipiamo online".

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium