/ Al direttore

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Al direttore | 05 marzo 2021, 14:14

Millesimo: il custode della memoria

"Un paese vuol dire non essere soli"

Millesimo: il custode della memoria

Premessa: scrivo all’insaputa del protagonista, persona tanto schiva quanto empatica, che probabilmente mi avrebbe invitato a desistere.

Lui è Edy Amendola “fuoriclasse” 1938 autentica memoria storica di Millesimo a cui ha dedicato due libri: “Neve di una volta” e “Ancora…neve di una volta”. Se si è fortunati si può, dopo tanto tempo, ripercorre i luoghi del proprio paese ripensando, rivedendo è, perché no fantasticando, ciò che siamo stati e ciò che siamo. Se si è molto fortunati, e noi recentemente, grazie alla sua cortese disponibilità lo siamo stati, si ha il privilegio di trascorre un pomeriggio con lui ritrovandosi come d’incanto nel cantiere della storia di Millesimo di cui egli custodisce le chiavi. I suoi racconti narrano con dovizia i luoghi, le persone, gli episodi, che hanno caratterizzato la socialità di oltre un secolo del paese. Una sorta di album fotografico narrativo permeato da un interclassismo scevro da qualsivoglia pregiudizio.

“Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c'è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei resta ad aspettarti”, scriveva in un suo celebre libro Cesare Pavese, ecco ascoltando Edy si provano queste emozioni, non è cosa da poco.

Piercarlo Malvolti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium