/ Solidarietà

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Solidarietà | 08 marzo 2021, 14:05

L'Anpi di Noli celebra la Giornata della Donna nel ricordo di "Lola" Minella

"Donne così contribuiscono a proteggere e consolidare i diritti e la democrazia"

L'Anpi di Noli celebra la Giornata della Donna nel ricordo di "Lola" Minella

"'Se tornano indietro i diritti delle donne, torna indietro tutta la democrazia italiana, perché il cammino delle donne nel '900 è il cammino della democrazia'. Nelle parole della nostra compianta presidente Carla Nespolo si può riassumere tutto il significato della giornata dell'8 marzo".

Così la sezione Anpi di Noli vuole celebrare la Giornata Internazionale dei Diritti delle Donne, nel ricordo del ruolo femminile durante la Seconda Guerra Mondiale e del contributo che le italiane hanno portato alla nostra Costituzione.

"Le giovani generazioni, e non solo, devono essere consapevoli dello straordinario e difficile percorso intrapreso dalle donne per la conquista della loro emancipazione, delle battaglie e dei sacrifici che hanno dovuto affrontare perché venissero riconosciuti loro gli stessi diritti e la stessa dignità del genere maschile" spiegano.

"Ma non solo, le donne hanno preso parte ad una delle pagine più significative della Storia del '900: la lotta di liberazione" ricorda poi la sezione dei partigiani nolesi. "Tra il settembre del 1943 e l'aprile del 1945 molte di loro si unirono alle formazioni partigiane che combattevano il nazifascismo. Esse lottarono, ricoprendo un ruolo di grande importanza per riconquistare la Libertà, la Giustizia e la Dignità del nostro Paese. Da quella lotta di liberazione, dalle donne e dagli uomini che vi presero parte, nacquero i principi fondanti della nostra Costituzione. Ed è per questo importante ricordare il ruolo delle donne nell' Assemblea Costituente".

"Furono solo 21 le deputate, su 556 componenti, ma nonostante questo e malgrado le forti differenze politiche, il loro contributo fu determinante nella stesura della Carta Costituzionale. Riuscirono ad agire in pieno accordo per far riconoscere i diritti delle donne, i principi di solidarietà umana, la tutela della persona senza alcuna discriminazione" aggiungono

Una deputata in particolare era cara ai nolesi: "Tra queste la sezione Anpi di Noli vuole ricordare la figura dell' Onorevole Angiola 'Lola' Minella. Nata a Torino nel 1920, laureata in Lettere, insegnante, giunse a Noli, paese di origine della mamma Emilia e dei nonni, con la famiglia sfollata durante il secondo conflitto mondiale. Partecipò alla Resistenza in provincia di Savona nella divisione 'Antonio Gramsci' brigata 'Vincenzo Pes'. Dopo la Liberazione Lola, come tutti la ricordano ancora a Noli, iniziò a frequentare la federazione del PCI di Savona dove conobbe il comandante partigiano Vela, Piero Molinari. Nonostante i loro caratteri così diversi, lei decisa ed espansiva, lui più chiuso ed introverso, si innamorarono sposandosi a dicembre del 1945. Nel giugno del 1946 fu candidata dal PCI ligure alle elezioni per l'Assemblea Costituente, venne eletta e da quel momento iniziò la sua fattiva collaborazione all'interno dell'Organismo Costituente. Prese parte alla vita politica del Paese come parlamentare nelle liste del PCI dal 1948 al 1958 occupandosi di tematiche centrali nel corso della sua vita e del suo percorso politico: maternità, infanzia, disoccupazione, pace, istruzione, ambiente e sicurezza sul lavoro".

"Le donne come l'Onorevole Angiola Minella, tutte le donne che hanno lottato e continuano a farlo, hanno contribuito e contribuiscono a proteggere e consolidare  non solo i loro diritti, ma anche il cammino e lo sviluppo della Democrazia. Buon 8 marzo a tutti" concludono.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium