Leggi tutte le notizie di A PROPOSITO DI... ›

A proposito di... | 26 marzo 2021, 16:00

Covid, la richiesta disperata di un ultravulnerabile. L'Asl: "Le faremo sapere". Prenotazioni nel caos

La rubrica di Bruno Lugaro

Covid, la richiesta disperata di un ultravulnerabile. L'Asl: "Le faremo sapere". Prenotazioni nel caos

È una storia che ha dell'incredibile. Ricordate il sessantenne ultra vulnerabile di cui abbiamo scritto la settimana scorsa perché non riesce ad avere l'appuntamento per il vaccino? Ebbene, è ancora in attesa. "Le faremo sapere' si sente ripetere da una settimana dall'Asl. Oggi ha telefonato al numero verde della Regione.

La sua è un'attesa disperata poiché lavora in un'azienda nella quale di recente c'è stato un caso positivo. Il suo medico di famiglia non è in grado di dargli alcuna risposta. E' forse è meglio che non si occupi più del caso, dal momento che finché se n'è occupato per errore aveva messo in lista il suo paziente per Astrazeneca, dimenticando che la sua grave patologia può tollerare solo Pfizer o Moderna.

Viene da chiedersi in che mani siamo. Il medico di famiglia non sa da che parte girarsi, l'Asl latita, i giorni passano e non è escluso che presto siano i carabinieri a intervenire. Sarebbe il logico epilogo di una vicenda vergognosa.

Bruno Lugaro


Per contattare l'autore, scrivi a lugaro@savonanews.it

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium