/ Solidarietà

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Solidarietà | 31 marzo 2021, 16:40

Pasqua solidale, il bilancio di Coldiretti: "Donati oltre 12 mila chili di prodotti made in Italy per i più bisognosi"

L'associazione di categoria ligure sottolinea che ogni famiglia è destinataria di un pacco, con oltre 50 chili di prodotti, come pasta e riso, Parmigiano, biscotti, ma anche legumi, formaggi e prodotti pasquali

Pasqua solidale, il bilancio di Coldiretti: "Donati oltre 12 mila chili di prodotti made in Italy per i più bisognosi"

Al via la grande operazione di solidarietà in Liguria, in vista della Pasqua, con le consegne, su tutte le province, di oltre 12 mila kg di cibo per le famiglie che, a causa del Covid, sono più in difficoltà. Ogni famiglia è destinataria di un pacco di oltre 50 chili con prodotti 100% Made in Italy come pasta e riso, Parmigiano Reggiano e Grana Padano, biscotti, sughi, salsa di pomodoro, tonno sott’olio, dolci e colombe pasquali, stinchi, cotechini e prosciutti, carne, latte, panna da cucina, zucchero, olio extra vergine di oliva, legumi e formaggi.

A livello nazionale, sono circa ventimila le famiglie povere piegate dall’emergenza Covid che per la settimana di Pasqua e Pasquetta potranno mettere in tavola i migliori prodotti agroalimentari Made in Italy grazie all’importante operazione di solidarietà del sistema agroalimentare italiano. L’iniziativa promossa da Coldiretti, Filiera Italia e Campagna Amica, con la partecipazione delle più rilevanti realtà economiche e sociali del Paese ha visto la spedizione del primo carico di aiuti alimentari dal cortile di Palazzo Chigi “a sostegno di chi ha più bisogno”. 

“Abbiamo voluto dare un segno tangibile della solidarietà della filiera agroalimentare italiana verso le fasce più deboli della popolazione – affermano il presidente di Coldiretti Liguria Gianluca Boeri e il delegato confederale Bruno Rivarossa -  in un momento dove l’emergenza sanitaria continua a mettere in serie difficoltà l’intera economia. È un’azione di grande responsabilità della nostra agricoltura in una situazione come quella che stiamo vivendo che ha acuito il divario sociale, facendo aumentare il numero di persone che sono costrette a chiedere aiuto per il cibo, persone che, anche, in Liguria non smettono di crescere. L’operazione che stiamo realizzando vuole essere un segnale di speranza per il Paese e per tutti coloro che in questi mesi hanno pagato più di altri le conseguenze economiche e sociali dell’emergenza Covid. Ora Il nostro obiettivo è far sì che questa esperienza diventi un impegno strutturale che aggiunge valore etico alla spesa quotidiana degli italiani”.

L’iniziativa di Pasqua è stata resa possibile dalla partecipazione di: Conad, Bonifiche Ferraresi, Philip Morris, Eni, Snam, Intesa San Paolo, Generali, De Cecco, Cattolica Assicurazioni Grana Padano, Barilla, Enel, Confapi, Fondazione Tim, Inalca, De Rica, Pomì, Casillo Group, Mutti, Monte dei Paschi di Siena, Granarolo, Coprob, Virgilio, Parmigiano Reggiano, Casa Modena, Ismea, Fondazione Osservatorio Agromafie, Crea.

Angela Panzera

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium