/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 07 aprile 2021, 18:05

Processo Gsl, il Pm chiede due anni e due mesi per l'ex dg Asl2 Neirotti e Baldinotti, due anni per Albani

Richiesta di un anno per l'ex direttrice sanitaria Claudia Agosti per rivelazione segreti d'ufficio. Due anni e due mesi per falso per l'ex chirurgo Grappiolo, un anno e due mesi per i medici Grilli, Bibbiani e Moraca

Processo Gsl, il Pm chiede due anni e due mesi per l'ex dg Asl2 Neirotti e Baldinotti, due anni per Albani

Due anni e due mesi per l'ex direttore generale di Asl2 Flavio Neirotti e per Graziella Baldinotti Tizzoni, ex direttore amministrativo dell'Asl2 e due anni per l'imprenditore Alessio Albani, ex rappresentante del Gruppo Sanitario Ligure. 

Queste le richieste di condanna del Pubblico Ministero Ubaldo Pelosi nella sua articolata requisitoria davanti al Collegio del Tribunale di Savona in merito al processo Gsl.

Nelle sue conclusioni il pm si è soffermato sui reati di turbativa d'asta (una parte era caduta in prescrizione) e abuso d'ufficio per i quali sono imputati oltre a Neirotti, Baldinotti e Albani, anche per rivelazione di segreti d'ufficio per  Claudia Agosti (ex direttore sanitario Asl2), Luca Garra (al tempo responsabile del dipartimento epidemiologia e programmazione Asl2) e per falso i medici chirurghi della Gsl Eddie Bibbiani, Guido Grappiolo, Fabrizio Grilli, Stefano Maxena e Giuseppe Moraca. 

Al centro del procedimento penale l’affidamento di Regione e Asl 2 di 18 posti letto pubblici per 21 milioni di euro di un'ala dell'ospedale Santa Maria Misericordia di Albenga per interventi di chirurgia ortopedica al Gruppo Sanitario Ligure del fondatore Albani.

La bufera giudiziaria aveva visto coinvolti quindi manager Asl e vertici di gestione del reparto ingauno di artoprotresi, la cui attività era rimasta confinata nella parentesi "sperimentale" promossa dall'allora assessore regionale alla salute Claudio Montaldo come barriera alla fuga di pazienti fuori regione.

1 anno è stato chiesto dal Pm per Agosti per il reato di rivelazione segreti d'ufficio (assolta per la turbativa d'asta e l'abuso d'ufficio). Due anni e due mesi invece per Grappiolo, un anno e due mesi per Grilli, Bibbiani e Moraca e assoluzione per Maxena per falso in quanto centinaia di cartelle cliniche sarebbero state falsificate per attestare la presenza di medici che in realtà erano assenti. Assoluzione invece la richiesta per Garra (difeso dagli avvocati Amedeo Caratti e Massimo Badella) per non aver commesso il fatto.

Richiesta l'assoluzione per i diversi reati di falso contestati, prescritto l'abuso d'ufficio avvenuto per l'allargamento del contratto nel 2012.

Successivamente si sono svolte le conclusioni dell'avvocato della parte civile Silvia Morini e dell'avvocato difensore di Agosti e Grilli Fausto Mazzitelli.

La prossima udienza si svolgerà mercoledì 14 aprile.

Luciano Parodi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium