/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 08 aprile 2021, 18:40

Celle, degrado nel campo della Ravezza: tre anni fa l'acquisto del comune

Il trasferimento del settore giovanile del Riviera del Beigua al nuovo campo sportivo della Natta e la pandemia hanno probabilmente influito

Celle, degrado nel campo della Ravezza: tre anni fa l'acquisto del comune

La pandemia e quindi lo stop delle attività sportive oltre all'inaugurazione nel marzo del 2017 del nuovo impianto sportivo Olmo-Ferro a Celle che ha portato il settore giovanile del Riviera del Beigua (che nel frattempo si è fuso con il Celle Calcio) a trasferire gli allenamenti alla Natta, potrebbero essere stati i fattori che hanno portato il campo sportivo della Ravezza a scivolare piano piano in una situazione di degrado.

Il classico rettangolo di gioco in terra battuta presente in via Lavadore nei pressi dei piloni dell'autostrada, che negli anni 70 era definita "pietraia", ha visto allenarsi generazioni di cellesi, ma negli ultimi 3 anni è stato lasciando andare a sé stesso con la singolare crescita dell'erba in quasi tutta la porzione di campo.

Il comune ne era diventato proprietario nel 2018 per la cifra di 92mila euro che erano stati destinati ai passati proprietari, l'istituto diocesano per il sostentamento del clero. Il campo sportivo nei mesi di luglio e agosto e nei restanti week end estivi da anni è convertito in parcheggio pubblico e il comune aveva sempre pagato alla diocesi per l'affitto circa 10 mila euro annuali.

La struttura potrebbe continuare ad ospitare nella stagione estiva il park, molto complicato invece che rimanga un parcheggio per tutto l'anno vista la presenza in una zona di esondabilità con il passaggio sottostante del torrente Lavadore. Con la vicinanza della bocciofila (diventata anch'essa di proprietà comunale) non è da escludere l'utilizzo per la creazione di nuovi campi oppure la creazione di un campo da calcio a 5.

 "Stato di degrado del Campetto Ravezza, a mia notizia non più in gestione al Calcio e ora aperto e senza nessuna manutenzione E' un'area a mio parere preziosa vista la vicinanza al paese da dedicare a parcheggio in modo permanente, invece di improbabili parcheggi nelle gallerie non sarebbe meglio sistemare questa area. Lasciarla così è un brutto segno di abbandono" ha commentato l'ex sindaco cellese Renato Zunino.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium