/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 09 aprile 2021, 13:07

Trasporto in ambulanza per persone non deambulanti, Gianni Pastorino (Linea Condivisa): "Costrette a pagarselo per poter ricevere il vaccino"

Il gruppo consiliare Linea condivisa è intervenuto in merito al piano di vaccinazione destinato alle persone con difficoltà deambulatorie e impossibilitate a muoversi da casa in autonomia

Trasporto in ambulanza per persone non deambulanti, Gianni Pastorino (Linea Condivisa): "Costrette a pagarselo per poter ricevere il vaccino"

Il gruppo consiliare Linea condivisa è venuto a conoscenza di una situazione incresciosa e inopportuna, in merito al piano di vaccinazione destinato alle persone con difficoltà deambulatorie e impossibilitate a muoversi da casa in autonomia.

“Ci risulta che il trasporto per coloro che devono sottoporsi al vaccino sia a carico, economicamente, del paziente e non del sistema sanitario, sia nel caso si tratti di persona non deambulante che di anziana invalida e sola – spiega il vice presidente della Commissione II e capogruppo di Linea condivisa Gianni Pastorino –. Questo naturalmente avviene perché la realizzazione del piano vaccinale per le persone che avrebbero diritto a un servizio domiciliare è in enorme ritardo”.

Il quadro che si delinea, purtroppo, è questo: a fronte della disponibilità di vaccini e della legittima prenotazione, le persone sono costrette a pagarsi l’ambulanza perché, da circolare, risulta che le Asl non rimborseranno il trasporto.

Il problema, a nostro avviso, è che in nessuna comunicazione ufficiale si specifichi ‘quanto’ dovranno ancora aspettare le persone che hanno diritto alla vaccinazione domiciliare – dichiara il consigliere Pastorino –. È chiaro che, più per queste persone ultrafragili e fragili si ritarda l’inoculazione del vaccino, più è alto il rischio che si contagino”.

Una circostanza a cui, necessariamente, risulta urgente porre rimedio. “Ritengo che dal momento che queste persone hanno diritto, nel più breve tempo possibile, ad essere vaccinate, in questa situazione il costo del trasporto dovrebbe essere, imprescindibilmente, a carico del sistema sanitario pubblico”, chiosa il capogruppo Pastorino. 

Comuncato Stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium