/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 14 aprile 2021, 16:22

Finale, variato il bilancio: costituito un fondo per aiutare palestre, discoteche, cinema e teatri

La capienza sarà di 25mila euro, la soddisfazione della consigliere Geremia che aveva presentato la proposta: "Sarà, pur se piccola, una boccata di ossigeno"

Finale, variato il bilancio: costituito un fondo per aiutare palestre, discoteche, cinema e teatri

Sarà pubblicato nelle prossime ore il bando con la capienza di 25mila euro che il Comune di Finale aprirà per concedere contributi ad alcune tipologie di attività che maggiormente hanno subito perdite dalle chiusure anti Covid del Governo, quali palestre, agenzie viaggi, discoteche, night club, cinema e teatri presenti nel territorio comunale, proposto negli scorsi mesi dalla consigliere della Lega, Marinella Geremia.

L'ultimo passo necessario è stata l'approvazione della variazione di bilancio nel Consiglio Comunale 53mila euro proveniente dallo Stato per fronteggiare la pandemia e le carenze fiscali a essa collegate. Di questi 28mila sono state per pareggiare il mancato ingresso Irpef nelle casse comunali, mentre la parte restante andrà a costituire il fondo in oggetto.

"Siamo partiti da un'interpellanza presentata a febbraio parlando di palestre e agenzie viaggio, aggiungendo altre categorie fortemente penalizzate da questo anno di chiusure" ha spiegato la firmataria della proposta, la consigliere Geremia.

"Volevo ringraziare l'amministrazione e chi ha redatto il bando perché questa può essere, pur se piccola, una boccata d'ossigeno per quelle attività ancora chiuse a fronte di una ripresa che tarda ad arrivare, nonostante si sia ad aprile" ha concluso la capogruppo del Carroccio nell'assemblea finalese.

Un ringraziamento all'assessore De Sciora rivolto anche dalla consigliere di "Per Finale", Tiziana Cileto, che ha aggiunto una riflessione: "Considero triste la riduzione dell'Irpef, sta a dimostrare la situazione critica a cui anche il nostro paese sta andando incontro, significa che vi sono meno entrate e meno guadagni per le persone. E' un campanello d'allarme che mi fa sperare che l'avanza di bilancio quest'anno venga deviato il più possibile verso coloro che hanno criticità familiari o lavorative". 

"Lo vediamo come un inizio di una serie di aiuti più coesi, a 360 gradi. Siamo favorevoli anche se non vorremmo fosse un aiuto 'corporativo', che agevoli solo le categorie proponenti. Auspichiamo un provvedimento più integrato in futuro che possa dar maggiore respiro alle attività commerciali" ha invece spiegato il consigliere Paolo Folco, de "Le Persone al Centro", che ancora prima del gruppo Lega aveva proposto un trattamento economico dedicato a diverse attività

Mattia Pastorino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium