/ Economia

Economia | 20 aprile 2021, 16:05

Cgil sulla viabilità ligure: "Le infrastrutture sono fondamentali per fare ripartire l'economia"

Ghiglia (Filcams-Cgil): "Non possiamo permetterci di correre il rischio che i turisti scelgano la concorrenza di altri territori"

Cgil sulla viabilità ligure: "Le infrastrutture sono fondamentali per fare ripartire l'economia"

Cristiano Ghiglia, segretario provinciale Filcams-Cgil Savona, entra nel merito degli interventi viari in corso in questi giorni in tutta la provincia: "In questi giorni il tema è tornato nuovamente al centro delle discussioni, alle criticità classiche come le code si sono aggiunte nell’ultimo periodo quelle causate dalla situazione manutentiva stradale (parziale chiusura Aurelia Capo Noli – tratto autostradale finalese) e relative comunicazioni proprio nelle giornate in cui stanno prendendo il via le prime prenotazioni, decisive per la prossima stagione turistica.

Il tutto, con le difficoltà di spostamento via treno, rischia seriamente di creare un irrecuperabile danno di immagine che pagheremo e non possiamo permettercelo. Dobbiamo evitare che con la ripresa dalla pandemia, gradualmente, i turisti finiscano per scegliere la concorrenza di altri territori. Necessita reagire, la politica deve superare le divisioni e porsi obiettivi di rilancio concreti, non è utile limitarsi sempre e costantemente a prendere atto della situazione, stupirsi, senza poi porsi il problema di come costruire una prospettiva.

Detto questo, crediamo sia utile ragionare in maniera più coordinata delle potenzialità turistiche inespresse della nostra provincia per riuscire a definire un piano di intervento coordinato, duraturo, efficace. Bene il Tavolo delle Associazioni Provinciali del Turismo, meglio tardi che mai, ma non può e non deve rinunciare ad un confronto con le proposte del sindacato.

Per il comparto del turismo locale non possono più essere rinviabili la progettazione di infrastrutture logistiche adeguate. Raddoppio ferroviario, Albenga Carcare Predosa, collegamenti mirati con gli scali aeroportuali di Nizza e Genova sono solo alcuni degli interventi imprescindibili se vogliamo seriamente intercettare i flussi turistici stranieri anche nei mesi non estivi.

Perché se non si fa questo, rischia di essere vana la proposta di un’offerta turistica più ampia, destagionalizzata, non solo balneare, condizione comunque necessaria per fare realmente un salto di qualità e creare le condizioni affinchè i rapporti di lavoro siano maggiori, più stabili e duraturi. La Filcams Cgil di Savona è a disposizione, associazioni ed enti locali devono crederci".

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium