/ Cronaca

Cronaca | 20 aprile 2021, 13:16

"Dammi i soldi della cassa!": giovane tenta di rapinare un supermarket a Cairo

L'episodio risale allo scorso 14 aprile. Il ragazzo è stato individuato e fermato a Carcare

"Dammi i soldi della cassa!": giovane tenta di rapinare un supermarket a Cairo

Ha appoggiato sul nastro trasportatore un succo di frutta e una banconota. Quando la cassiera ha aperto la cassa per dagli resto, si è avvicinato con un coltello facendo il giro della struttura ed esclamando la fatidica frase: "Questa è una rapina, dammi i soldi della cassa". 

L'episodio è accaduto mercoledì scorso (14 aprile), attorno alle ore 13.30, all'interno del supermarket Conad City situato in corso Martiri della Libertà a Cairo Montenotte. Protagonista un ragazzo, con il volto celato dalla mascherina e dal cappuccio della felpa di colore scuro. 

La cassiera però (le iniziali L.P. di 44 anni, titolare del negozio), invece di ubbidire, ha chiuso la cassa, intimando al rapinatore di andarsene. Ribadendo ulteriormente il concetto con tono perentorio. Il giovane dopo un momento di impasse, è scappato, forse spaventato, lasciando sul banco anche i soldi con cui voleva pagare la merce. 

Il tentativo di rapina non è stato immediatamente segnalato e le ricerche sono iniziate a diverse ore dall’evento. Dopo la denuncia presentata da parte della cassiera, i carabinieri hanno visionato il sistema di videosorveglianza del supermercato. Con il volto completamente irriconoscibile per via della mascherina e del cappuccio, i militari hanno notato altri dettagli, come il vestiario alquanto particolare.

Prendendo come punto di partenza proprio l'outfit del rapinatore e avendo provveduto ad informare tutti i comandi limitrofi, sabato sera, una pattuglia dei carabinieri della stazione di Altare transitando a Carcare, davanti al liceo Calasanzio, ha notato un giovane che indossava lo stesso abbigliamento dell’autore della tentata rapina. 

Fermato e controllato, i militari hanno rivenuto lo stesso coltello serramanico lungo 17 centimetri. Portato in caserma, il giovane rapinatore, uno studente di 18 anni incensurato, le iniziali L.F., originario di Mondovì, ma residente a Millesimo, ha confessato. A seguito della successiva perquisizione a casa, i carabinieri hanno rivenuto altri due coltelli. Il 18enne è stato denunciato a piede libero per tentata rapina e porto abusivo di armi. 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium