/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 21 aprile 2021, 12:07

Interventi infrastrutturali porti di Savona e Vado. Signorini (Autorità Portuale): "Candidati nel Recovery Plan diversi investimenti di efficientamento energetico" (FOTO e VIDEO)

Questa mattina il punto della situazione relativa ai progetti in programma per gli scali savonesi con il sindaco Ilaria Caprioglio, il presidente della Provincia Pierangelo Olivieri e i rappresentanti portuali

Interventi infrastrutturali porti di Savona e Vado. Signorini (Autorità Portuale): "Candidati nel Recovery Plan diversi investimenti di efficientamento energetico" (FOTO e VIDEO)

Diversi investimenti portuali di Savona e Vado saranno candidati nel Recovery Plan.

Questa la sostanziale novità illustrata dal presidente dell'Autorità di Sistema Portuale Paolo Emilio Signorini dopo che è stato fatto il punto della situazione del programma degli interventi infrastrutturali nei due bacini savonesi con il sindaco Ilaria Caprioglio, il presidente della Provincia Pierangelo Olivieri e i rappresentanti portuali.

"Si tratta di diversi filoni di attività che abbiamo avviato nei precedenti quattro anni - ha spiegato Signorini - noi abbiamo interventi infrastrutturali molto significativi per rimediare ai danni delle mareggiate del 2018-2019; gli interventi previsti dall'accordo di programma di Vado, di natura compensatoria o comunque per tenere il conto dell'avvio della piattaforma APM Maersk; gli interventi previsti dal protocollo di Savona sul fronte della riqualificazione dell'accessibilità alle aree portuali. Poi abbiamo fatto il punto, molto rilevante, sui recenti sviluppi in tema di pianificazione: l'Autorità di Sistema ha approvato il documento di pianificazione strategica, che è la prima fase del nuovo piano regolatore degli scali di Genova e Savona, ha approvato il documento di pianificazione energetica di tutto il sistema portuale e queste attività sono confluite, quando le abbiamo avviate non lo immaginavamo, nelle richieste progettuali che i due ministeri, della transizione ecologica e delle infrastrutture e mobilità sostenibile, ci hanno fatto per i progetti da finanziare con il Recovery Plan". 

"C'è stata da questo punto di vista una coincidenza fortunata, il lavoro dell'ultimo anno e mezzo ci ha consentito di candidare al finanziamento del Recovery diversi importanti investimenti. I più importanti sono di efficientamento energetico: parliamo di efficientemento energetico degli edifici, dell'illuminazione, dei mezzi di trasporto, degli impianti portuali. Ovviamente elettrificazione delle banchine e utilizzo del fotovoltaico laddove possibile" ha continuato il presidente della Port Authority.

Luciano Parodi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium