/ Al direttore

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Al direttore | 24 aprile 2021, 10:36

Mazzucco (presidente Anpi Finale): "Vicino a chi soffre per le chiusure dovute alla pandemia. Ma non violando le leggi"

La replica alla proposta di Paolo Folco: "Intellettualmente poco corretto paragonare le limitazioni attuali alla Guerra"

Mazzucco (presidente Anpi Finale): "Vicino a chi soffre per le chiusure dovute alla pandemia. Ma non violando le leggi"

Riceviamo e pubblichiamo la risposta del presidente dell'Anpi "Mirco Bruzzi" di Finale Ligure, Italo Mazzucco, alla lettera formulata da Paolo Folco con la proposta di posticipare le celebrazioni per il 25 aprile alle ore 22 (leggi QUI).

«"Bella Ciao" caro amico Paolo Folco, privato cittadino o se vogliamo consigliere comunale ma senza coinvolgere il tuo gruppo consigliare, ti risponde l’amico Italo Mazzucco privato cittadino ma se vuoi presidente della Sezione "Mirko Bruzzi" ma senza coinvolgere il Comitato di Sezione Anpi di Finale Ligure.

Da amico ti rispondo che, tra amici, era sufficiente, per tempo, vedersi in piazza a Finalborgo senza bisogno di scomodare i media ed i social. Io, in tutta umiltà, non ritengo di essere così interessante.

Da presidente dell’Anpi senza coinvolgere il comitato di Sezione penso, sempre per tempo, che, siccome sei un consigliere comunale (anche senza coinvolgere il tuo gruppo consigliare), avresti potuto interloquire con il Consiglio Comunale e l’Anpi su una proposta alternativa e/o complementare sulla Festa della Liberazione. Come presidente Anpi ed espressione del Comitato di sezione mi sono rapportato con l’Amministrazione per organizzare il 25 aprile nel rispetto delle norme anti-covid.

Visto che tengo moltissimo a questa ricorrenza come cittadino, iscritto e presidente dell’Anpi (è per me anche una questione affettiva) sono solito pianificare per tempo i miei impegni in modo da partecipare al maggior numero di iniziative e viverle il più intensamente possibile. Per questo oggi mi recherò a Villapiana dove, a causa della presenza di un covo fascista, non viene più concesso dal Prefetto della Repubblica italiana il passaggio del tradizionale corteo del 24 aprile da Via San Lorenzo come fecero nel ’45 i partigiani. Lo farò perché sono convinto che l’antifascismo debba essere praticato anche, e soprattutto, nelle strade e tra le persone. Mi recherò poi, sempre a Savona, Città medaglia d’oro della Resistenza, in Piazza Martiri perché ritengo la mia presenza un dovere morale.

La mattina del 25 come presidente della sezione Mirko Bruzzi interverrò al Consiglio Comunale e andrò con il Sindaco a deporre le corone ai partigiani e deportati finalesi. Neanche il tempo di pranzare e sarò, come iscritto all’Anpi, assieme ai compagni di Finale Ligure a dare una mano al 25 aprile (r)esiste – Provinciale in streaming dalle Officine Solimano. Saremo in diretta dalle 14.00 alle 19.00 sulla pagina facebook Radio25.4 e www.anpisavona.org. Musica, letture, video, interviste si alterneranno nel corso del pomeriggio per far sì che, nonostante l’emergenza sanitaria, i nostri iscritti possano godere appieno di questa giornata. Sarà con noi, tra gli altri,  il giornalista Paolo Berizzi che, anche il 25 aprile 2021, sarà costretto a vivere sotto scorta perché minacciato dai fascisti!

Proprio mentre sto scrivendo sono in contatto con la sua scorta per definire i dettagli della sua presenza.

Terminato il tutto mi fermerei ad assistere il service, anche moralmente, nelle operazioni di smontaggio. Però, sempre come amico (un po’ meno del service e più tuo) e cittadino, potrei far ritorno a Finale per le 20.00/20.30 e mettermi a disposizione per finire il 25 aprile in bellezza in “un modo di dare un segnale di attenzione delle sofferenze generali in maniera empatica e fortemente partecipata” come scrivi tu.

Come presidente dell’Anpi senza coinvolgere il Comitato di Sezione mi permetto di farti notare che i cortei e gli assembramenti sarebbero vietati e ti proporrei (anche per non far rischiare una multa a quanti ritieni potrebbero fortemente partecipare) di optare per le 21.00 o, perché no, alle 6.00 della mattina del 25 (per me la soluzione migliore prima di andare a lavorare).

Sarebbe bene pensare a condividere qualche contenuto ed una forma efficace di svolgimento della manifestazione, io penserei ad una camminata antifascista all’interno del Comune.

Come cittadino sensibile e commerciante, anche “per combattere un clima di sfiducia ed indifferenza generale”, ho partecipato la scorsa settimana alla protesta Fipe in Piazza Sisto a Savona.

Sempre come amico, ma soprattutto come cittadino, non credo sia seria e rispettosa la tua affermazione “pensate nel secolo scorso c’è chi ha corso rischi maggiori per la libertà”. Non è a mio avviso intellettualmente corretto paragonare la guerra e la liberazione dal fascismo al coprifuoco odierno alle 22.00

Penso, sempre da presidente Anpi senza coinvolgere il Comitato di Sezione, che andrebbero individuate altre forme di protesta e non violare il coprifuoco in nome della libertà come atto di coraggio.

Come presidente Anpi e a nome del Comitato di Sezione accoglierei con piacere la tua iscrizione per aprire un dibattito serio sul tema, vero e sentito, della libertà.

Sempre nel ruolo di presidente Anpi e a nome del Comitato di sezione vogliamo rivolgerci al consigliere comunale Paolo Folco dandogli la nostra ampia e piena disponibilità a confrontarci (per tempo) su quanto ritiene utile ed importante. In questa occasione la nostra sezione aveva preso accordi con l’Amministrazione e riteniamo sia utile rispettarli all’interno delle regole previste in questo momento dall’ordinamento giuridico.

Ci permettiamo inoltre di ricordare al consigliere Paolo Folco che è stato grazie, anche, al sacrificio di chi festeggiamo il 25 aprile se ha la possibilità di sedere in un consiglio comunale, in democrazia e con la possibilità di partecipare al dibattito politico senza dover ricorrere (da privato cittadino o se vogliamo consigliere comunale ma senza coinvolgere il suo gruppo consigliare) ai social ed alla stampa.

Per tutto il resto da amici, e da privati cittadini, vediamoci in Piazza a Finalborgo

Un abbraccio, Italo amico, cittadino, presidente Anpi senza coinvolgere il Comitato di Sezione, presidente Anpi Mirko Bruzzi Finale Ligure e a nome del Comitato di Sezione».

»

Lettera firmata

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium